Sinonimi: ricercatore spirituale, iniziato, lavoratore su di sé, illuminato, discepollo ecc.

Superlativi: Maestro, Illuminato, Guru, Guida spirituale, Risvegliato, Divulgatore, Scemano ecc.



  • “Lei è un credino, s'informi.”

15 ottobre 2011

Robert E. Burton e la Fellowship of Friends/La Presenza

Nel settembre del 1967, tramite il suo primo maestro spirituale, Robert Earl Burton incontrò l’Influenza C, ovvero l’influenza diretta di esseri divini consapevoli e senza corpo fisico, che in seguito avrebbero lavorato esclusivamente con i membri paganti del gruppo Fellowship of Friends (FoF) per assicurarne il risveglio. 

Dopo essere stato espulso dal gruppo per molestie sessuali ad altri membri, gli Angeli cominciarono a parlare apertamente e direttamente con Robert Earl Burton e quell’episodio segnò il principio del lungo e redditizio dialogo tra lui e gli Dei. A conseguenza di questa perizia, qualche tempo dopo si verificò l’altro evento che segnerà il futuro roseo di tale maestro spirituale: la sua cristallizzazione, ossia il processo per cui le caratteristiche psicologiche diventano stabili e permanenti.
In base a quelle fatidiche, improvvise e fortuite rivelazioni, Robert E. Burton stabilì le basi per esercitare i suoi pubblici poteri, passando dal cristallizzare l’essere un uomo numero cinque fino ad evolvere in un uomo numero 7,8. Per la cronaca un uomo numero 7 è una persona che ha ottenuto tutto ciò che è possible ottenere per un essere umano (Gesù Cristo pare sia un uomo numero 8!) Gli uomini numero sette sono completamente
unificati e possiedono volontà e consapevolezza che sono indipendenti da tutte le loro funzioni, e come dimostra il Robert E. Burton tuttavia ancora schiavi della loro incontrollabile voracità sessuale verso i membri dei propri membri, e succcubi della bramosia di sovranità totale e di denaro. 
Riversando incessantemente nelle orecchie dei propri membri-credini sermoni basati esclusivamente sulle proprie inconfutabili esperienze, tralasciando il superfluo esempio pratico, Robert E. Burton  ha creato per anni intorno a sé una vera e propria “milizia spirtuale”. Il suo insegnamento cominciò con una sua personale versione interpretando liberamente la Quarta Via di G.I.Gurdjieff per arrivare alla creazione del suo personale gioiello: la sequenza. Questa "sequenza" sarebbe una tiritera di monosillabi in lingua prettamente inglese che evocherebbe la presenza. Essa è antichissima secondo le testimonianze murali dei primi neanderthal apparsi sul pianeta.
Il centro del suo operato è in California, in un buco sperduto fra le montagne, ma la Fellowship of Friends vanta centri in tutto il mondo dove i credini tutt’oggi vengono, senza speranza, ad abboccare all’amo del risveglio. Ci sono centri anche in Italia e membri-credini sparsi per il tutto il territorio.


Curiosamente, la sopraelencata cristallizzazione di Robert Earl Burton rappresentò, fra tutte le improbabili predizioni da lui fatte, guarda caso l’unica ad avverarsi. Lui ha infatti predetto la caduta della California nel 1998 a seguito di un cataclisma dove gli unici a salvarsi sarebbero stati proprio lui e i suoi sudditi. Predisse anche la fine del mondo nel 2006 per via della guerra all’idrogeno. La prossima ulteriore fine del mondo avverrà, secondo il calendario Maya, nel Dicembre 2012. 
Tra le più ardite dichiarazioni quella di essere stato visitato dal Vice-Dio (ovvero “number two” come confidenzialmente lo chiama lui; di aver fatto la doccia con Gesù Cristo ed essere costantemente punzecchiato da Leonardo da Vinci, responsabile, fra gli altri, del suo risveglio.
Tutto il carisma, la saggezza, la conoscenza derivano da queste pietre miliari della sua diretta e riconosciuta esperienza, da lui stesso vissuta, badate bene, non senza responsabilità. Il suo impegno è infatti dedicato ad aiutare i sottomessi membri-credini a mantenerlo come vera e unica divinità. Da sua stessa ammissione Robert E. Burton è una “Dea intrappolata in un corpo maschile” (frase preferita per giustificare la somministrazione di fellatio ai suoi membri) e sarà sua onerosa responsabilità di accogliere i suddetti membri-credini in arrivo in Paradiso.

Bob fashionista Burton non nasconde certo il suo buon gusto nel vestire, e come ogni anziana "dea" che si rispetti non esita ad imporlo anche allo sciagurato entourage di cui si circonda.

Robert E. Burton mantiene tuttora il suo regno sotto rigido controllo somministrando “esercizi” e assegnando ruoli ai suoi sudditi-membri-credini:

Ci sono membri-credini che partecipano alle orge notturne imbandite da Robert E. Burton  (Sei membri, ognuno con un compito, o meglio un dovere ben preciso: posizioni e funzioni provate e riprovate fino alla perfezione.)

Ci sono membri-credini che urinano e defecano addosso al loro maestro Robert Burton. (Una delle giustificazioni più singolari è che in India esiste una tribù dove ciò è considerato spirituale. Anche Hitler si faceva defecare addosso, anche lui affetto da stessa morbosa e incurabile insoddisfazione, e da demenza.)

Ci sono membri-credini che la mattina vanno a ripulire la camera daletto/tana di Robert Burton, mettendo a lavare gli asciugamani pregni di ogni tipo di liquido corporale, e rimettono a posto i vari giocattoli comprati con le donazioni del resto dei membri-credini, lasciando la stanza immacolata per l’ammirazione dei visitatori.

Ci sono membri-credini-dottori che scrivono le ricette per le medicine necessarie a Robert Burton. (Quando lo si scorge aggirarsi per la sua proprietà con fare umile e sottomesso, é soltanto rincoglionito dagli psico-farmaci.)

Ci sono membri-credini-dottori che scrivono le ricette mediche per ottenere pillole di Viagra per accrescere la prestazione dei membri. (Non è facile avere un’erezione di fronte ad un vecchio corpo flaccido.)

Ci sono membri-credini che vanno a comprare tali pillole.

Ci sono membri-credini che somministrano tali pillole ai malcapitati membri di turno.

Ci sono membri-credini con problemi di droga a cui Robert Burton ha permesso di farne uso solo quando in sua presenza e a pantaloni calati.

Ci sono membri-credini-musicisti professionisti a cui il capobranco ha chiesto di suonare il loro strumento mentre lui suonava il loro strumento.

Ci sono membri-credini-esploratori addetti a reclutare nuovi membri-credini, in patria e all’estero, scattando fotografie e compilando cataloghi da dove Robert Burton può scegliere chi ordinare per un esotico abboccamento spirituale.

Ci sono membri-credini che hanno comprato passaporti falsi per poter recapitare tali articoli a Robert Burton. (Non senza orgoglio comunichiamo che i suddetti passaporti sono nostrani, acquistati a Napoli.)

Ci sono membri-credini-netturbini addetti ad insabbiare e nascondere il rifrullo di soldi a disposizione di Robert Burton.

Ci sono membri-credini che donano le loro identità, fornendo la facciata per le azioni illecite del maestro Burton (In quanto Chiesa, e lui Papa, legalmente non potrebbe ricevere o usare soldi a scopo personale.)

Ci sono membri-credini-avvocati che continuamente risciacquano i panni sporchi di Robert Burton.

Ci sono membri-credini che incapaci di intendere e di volere sul letto di morte sono stati convinti da Robert Burton e dai suoi membri-credini-avvocati a donare le loro proprietà e con esse il loro sogno di salvaguardare la loro eredità.

Ci sono membri-credini a cui in gioventù il capobranco ha vietato il piacere di una compagna. Ora si ritrovano vecchi e soli, ma moriranno pieni dell’amore che un tempo il loro maestro Burton condivideva con loro.


Nell’armento della Fellowship of Friends ci sono membri-credini più o meno vicini a Robert Burton che sono più o meno consapevoli della maggior parte di quello che è stato descritto qui sopra. Per ragioni diverse non dicono, ne tantomeno fanno nulla.
Queste sono le ragioni diverse: 
Alcuni membri-credini non hanno ragioni particolari se non la loro stessa credinaggine.
Alcuni membri-credini non sanno cosa realmente succede. Ne hanno forse sentito parlare vagamente, ma si sono foderati occhi e orecchie di prosciutto. Come i peggiori sordi, preferiscono non sentire. Da bravi-studenti-membri-credini obbediscono alle regole di Robert Burton e non leggono i blog.
Alcuni membri-credini non si sentono di giudicare le azioni private di Robert Burton, ovvero essendo lui un un essere superiore. Da bravi-studenti-membri-credini non leggono i blog.
Alcuni membri-credini sono consapevoli della maggior parte di quanto sopraelencato, ma si sono costruiti una nicchia tale da vivere indisturbati e da dove non hanno intenzione di uscire. Hanno leggicchiato i blog e ricevuto informazioni, ma parlare significherebbe l’espulsione e la distruzione della nicchia.

Alcuni membri-credini si sono illusi di aver raggiunto una pura relazione di amicizia con Robert Burton, la loro missione è la sottomissione, ed il servire a qualsiasi costo. Da bravi-studenti-membri-credini non leggono i blog.
Alcuni membri-credini sono in trappola, con un permesso di soggiorno emesso dalla FoF. Parlare significherebbe non solo l’espulsione dalla setta FoF ma anche dal paese. Unico svago è partecipare ai blog.
Alcuni membri-credini sono riusciti addirittura a scappare dalla gabbia FoF. Si definiscono “piume al vento”, o anche “bellissime crisalidi”. Tali ex-membri-ma-tuttavia-credini sono incapaci di scappare dalla psicologia della setta FoF; pensano agli affari propri e se ne fregano di chi è rimasto indietro.

Non basta certo uscire da una setta per smettere di essere dei credini. 

Links:


76 commenti:

  1. Lei si chiede se il suo attivismo verso tutti noi poveri credini, altro non sia che una forma necessaria (per lei) di mantenere fuori e lontano quel mondo di "credini" di cui anche lei, volente o nolente, fa parte?
    O nella sua visione i credini sono sempre gli altri?
    Grazie per permettermi di rendermi conto quanto la spiritualitá possa essere, ancora una volta, usata per marcare delle differenze fra i "credini" e i "saggi".
    Giá immagino a quale delle due categorie lei crede o pensa di far parte. Lei che sa cosa è un uomo sveglio...

    A me la prima categoria, l'accetto.
    Non è forse anche questa una forma di coscienza?

    saluti
    Anonimo (come lei del resto)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robert è magnetico come Hitler e Superman dicono! Alla tv dicono che ha poteri diabolici,guardate il suo medallione,è satanico e potente.Fà sesso con cani e porci e poi guardatelo, ha la faccia da pesce lesso,come può essere un maestro??

      Elimina
    2. Non seguite più questi mestri per favore.
      Sapete bene quando la chiesa li condanni,non potete essere servi di 2 signori,ricordate le sacre scritture cosa dicono!

      Elimina
    3. Ma avete notato come è brutto sto Robert Burton??
      Un vecchio mostro,chi si affiderebbe mai a un maestro così orrendo?

      Baci & Abbracci

      Elimina
    4. Minchia quanto critichi gli altri credino!pure gente che e morta!!!!!come mai sei cosi?

      Elimina
    5. Continua a criticare i morti e presto farai la stessa fine!!!
      non ti capisco!!

      Elimina
    6. Faremo tutti la stessa fine.

      Elimina
    7. Una domanda...credo lecita.
      Ma lei è stato nella Felloship per conoscere con tanta esatezza il profilo privato di Robert Burton e poi non le fa domandare nulla il fatto che tanti " credini" come lei li definisce considerino Robert burton il loro Maestro.
      Ma non è che in tutta questa scorribanada di cretini l'unica deità rimane lei?
      Lei conosce la Quarta Via ovvero è mai stato in diretto contatto con una condizone di Scuola del Sistema.
      Lei è un risvegliato? Perchè parla presuntuosamente come se lo fosse anche se dai commenti, farciti di parametri estremamente ordinari, non si direbbe affatto.
      Basta con queste cazzate!! Sette? Perchè non viviamo in una setta a cielo aperto e noi non siamo i suoi adepti più fedeli?
      Noi non siamo entrati e non vogliamo farci entrare neanche gli altri ! ? ... ma dove marciremo dopo che tutto questo farneticare su internet finirà forzatamente??
      Perchè non vi dedicate a cause più interessanti e vi tenete fuori da ciò che non conoscete affatto?
      Non sono membro della Felloship ma studio il Sistema.
      Siete uomini della Via o solo avvoltoi?

      Elimina

    8. Ci sono stato per breve tempo, cambia qualcosa? Purtroppo circa duemila credini considerano Burton un maestro. Intenzionalmente o meno non sanno e non vogliono sapere e, qualora venissero a saper di tutte le magagne, il sistema di “respingenti” ne offre a bizzeffe. Per il credino il maestro non è così com’è, ma è come lo desidera e se lo immagina: mal comune, nessun gaudio. Il profilo di Burton non è poi più così tanto privato. Ma se tu non ne fai parte, chettenefrega? Conosco la Quarta Via e sono stato in diretto contatto con più d’una condizione di scuola del sistema: e allora? Cosa cambia? C’è un post sulla 4V, G. e O. e uno sul lavoro, Come mai hai postato qui? http://ilcredino.blogspot.com/2011/10/george-i-gurdjieff-peter-d-ouspensky-e.html http://ilcredino.blogspot.com/2011/10/il-lavoro-su-di-se.html Se già non lo sei, ti vedrei bene far parte della fof.

      Elimina
  2. Caro collega anonimo, non tanto per mancanza di rispetto ma è più che altro per semplicità e per evitare false distaccate riverenze che non ti darò del ’lei’, ma le darò del ‘tu’.
    Visto il ‘thread’ dove hai inserito il commento, deduco che hai o hai avuto a che fare con la FoF, se così fosse, mi dispaice per te.
    Per quanto mi riguarda, l’essere un ex-credino non mi ha certamente trasformato in saggio, ma mi ha regalato la possibilità di poterne parlare da un altro punto di vista: più ironico e non più sacro, o anche solamente di parlarne, punto.
    Per quanto ti riguarda, il fatto di accettare di essere un credino non penso sia sintomo di coscienza (qualunque cosa essa sia) ma aggiunge soltanto l’autocertificazione.
    Tu lo sai cosa vuol dire essere ‘sveglio’ o credi solo di saperlo?
    Personalmente non so cosa sia un uomo sveglio, non l’ho mai visto né conosciuto e a dir la verità non me ne frega niente perché all’atto pratico non fa alcuna differenza.
    La differenza tra me e te è che entrambi non lo sappiamo, ma tu ne sei certo.

    RispondiElimina
  3. Secondo me dicendo "la differenza tra me e te é che entrambi non lo soppiamo, ma tu ne sei certo" denota soltanto il tuo bisogno di sentirti diverso, qualitativamente superiore o semplicemente migliore dell'altro.
    Va bene, il mio thread andava solo nella direzione di farti capire che non siamo in guerra, siamo esseri umani e nessuno di noi è migliore di un altro.
    E' vero, esistono sette distruttive e negative... ma chi vi è dentro per me non è un "credino", ma semplicemente una persona che l'ultima cosa di cui ha bisogno è di sentirsi giudicata. Quello che tu ottieni, con queste pagine, non è quello di fare da "specchio", ma semplicemente faciliti e rafforzi la relazione di attaccamento che esiste fra un individuo e una setta.
    Abbassa i toni, amico mio e rifonda la tua azione modificando il tuo atteggiamento, renditi piu' aperto e disponibile all'altro. Solo in questo modo il tuo contributo potrá davvero essere utile.
    Questo il mio pensiero senza alcuna intenzione di creare in te alcuna "reazione cosciente" o malessere.

    Un saluto
    Il collega anonimo

    RispondiElimina
  4. Bellissima l'idea del credino, un gioco di parole con cretino.
    Probabilmente "il collega anonimo" ha ragione quando dice che un credino no ha bisogno di sentirsi giudicato-a se pensiamo che il nostro contributo potrebbe aiutarlo-la.
    Ma io non ho mai incontrato un credino che abbia le orecchie aperte almeno che non e` gia` mezzo fuori dall'effetto ipnottizzante e inconscio del suddetto gruppo (fof) o maestro (Robert Burton).

    Grazie Smoderatore!!!!

    PS Madonna quanto e` brutto il Robert Burton, con quei occhi da pesce lesso comunque sempre pronto a zompare sulla preda! Un porco non diminuisce con la vecchiaia, di questo e` certo. Mi scusi per lo sfogo.

    RispondiElimina
  5. Caro anonimo diversamente collega,
    l’aprire questo blog sull’argomento “credino” non mi da che la possibilità e la libertà di parlare liberamente, e non mi rende certo "qualitativamente superiore o semplicemente migliore” come dici tu. Le persone che sono in sette “distruttive e negative” come la FoF credono che il loro leader sia un Dio in terra, credono di lavorare direttamente con Le ”Forze Superiori”, credono che recitando una tiritera accumulino momenti immortali che si godranno una volta divenuti consci e/o una volta arrivati in paradiso, perciò personalmente li considero dei gran credini. E poi, chissà, forse essere "giudicati" potrebbe essere proprio la prima cosa di cui hanno bisogno invece di dargli una bella pacca sulla spalla. Essendo una creatura molto sensibile e delicata, il credino fa bene a rimanere al sicuro nell’abbraccio della sua setta, e poi, proprio per sua stessa natura, barricato all’interno della sua setta sotto vuoto, il rapporto del credino con essa rimane intoccabile, “specchio” o non “specchio”. La forza del credino sta nel fatto di non sapere di essere tale, di non vedersi né mai dubitare di sé. Essere pieni di contraddizioni non è sintomo di una natura complessa, ma è il frutto di una mente confusa (e non è certo uno “stato alto”). Non ho nessuna velleità di salvare nessuno e qualora qualcuno si sentisse giudicato, peggio per lui, lo facciamo tutti e questo, a livello personale, di base non facilita o impedisce un bel niente. Il giudizio è una delle armi a doppio manico preferite dall’ipocrisia del credino: ognuno ha diritto alla sua opinione ed esprimerla, ma quando si esprime un opinione scomoda e contraria per magia essa si tramuta inutilmente nel 'politically incorrect' offesa mortale del giudizio. Il (forse) tuo (ex) maestro Robert Burton infatti dice: “È un paradosso: la vita è morta”, oppure, "Non sprecate tempo a giudicare le persone che sprecano tempo” o anche, “Non aspettatevi nulla dalla vita, e non giudicatela”. Per cui, non c’è un tono da abbassare, né tantomeno un atteggiamento da modificare per piacere a qualcuno, da ciò non dipende certo l’utilità di ciò che viene scritto... se è utile, bene, se non è utile, bene. Per il credino è sempre una questione di tono, di forma e mai di contenuti, perché per quanto riguarda il credino e il suo mondo spirituale (fino a prova contraria) entrambi ne sono privi.

    P.S. grazie anonimo per la visita.

    RispondiElimina
  6. Testa di legno17/11/11, 04:19

    Scusa Smoderatore, ma cus'e' l'arma a doppio manico? Una cosa che si usa in due? hahahahahaha

    Daje addosso a sti' maledetti!

    RispondiElimina
  7. Va bene, ho capito che probabilmente il mio discorso non é stato compreso, ma io non ho sinceramente bisogno di inveire contro coloro che sono rimasti preda di insegnamenti che sono dannosi. Costoro, oltre il fatto di essere persone che tu definisci "credini" (e a me non piace affatto l'assonanza fra un credente e un "cretino", qualsiasi sia la cosa in cui creda) sono anche persone che hanno dei bisogni di stima e considerazione e prendo nota del fatto che in questo blog tali concetti non trovano molto spazio.

    Vi auguro semplicemente che questo luogo non diventi un saloon di persone troppo sicure di essere migliori, aggrappate a qualche birra e con qualche sputacchiera con la faccia di altri esseri umani (i credini appunto) sui quali inveire. Sarebbe troppo affine con i normali bordelli fumosi dove, persone stanche della vita, non hanno molto meglio da fare che urlare contro il governo ladro e contro il Papa.

    Dal canto mio vi chiedo solo di osservare se il vostro "daje addosso a sti maledetti" non siano affermazioni da tifoseria che lascerei da parte, anche perché rischia di trasformare noi che scriviamo qui in quei credini che vediamo sempre negli altri.

    PS: Grazie a Te, per il tono con il quale mi hai risposto e per l'educazione dimostratami.

    RispondiElimina
  8. Dimenticate che quello che chiamate credino o credulone nel momento in cui entra in una setta sta cercando qualcosa di spirituale perché questa vita non lo soddisfa. Sono stata anch'io in una setta e uscita di lì non volevo sentire di spiritualità neanche da lontano, mi veniva il rigetto. Il fatto che abbiamo incontrato dei criminali non significa che non esista un cammino serio che possa nobilitarci e rendere giustizia alla vita che ci è stata data. Questo mondo materiale è dei “credini” e il fatto che si osservi sé stessi e ci si voglia migliorare è il fine di questa vita. Abbiamo tutti un'urgenza interiore che gli ex-dipendenti di una setta vogliono dimenticare e così sono vere vittime prima dei guru di turno e poi di sé stesse. Ci sono anche delle persone serie nel mondo della spiritualità e non lo dico perché sono una credina... chiaro che non vi chiedo di credermi, ma di non perdere la vostra ricerca perché siete stati sfruttati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Credino è tale proprio perché vuole rendere giustizia a quella che crede "insoddisfacente" vita che gli è stata data. La vita è quella che è, e il fine di questa vita è di viverla così com’è, questo è renderle giustizia. Cercare di viverla per ciò che non è, è da credini.

      Elimina
  9. Insolenti fino a questo punto?Non avete abbastanza dignità al punto da infamare con false accuse il mio caro maestro Robert Burton.E' stato un mio caro maestro da anni,ho letto i suoi meravigliosi libri che ancora oggi sono in inglese e sò per certo che meravigliosa persona è.Ha scritto cose magnifiche che ancora oggi fanno spazio ai miei ricordi,parole che mi hanno accompagnato nei momenti più difficili.E' veramente un Dio in terra e voi lo rifiutate come fu con Cristo.Ogni sua singola frase gli fù da ispirazione,ha sempre amorevolmente insegnato che nessuno di noi ha la possibilità di risvegliarsi,ma è confortante sapere che lui sia qui a guidarci in questi tempi difficili,rivelandoci in modo amorevole che lui è l'unico illuminato che possa guidare gli uomini,e che solo a lui è stato concesso tale dono.Ha chiaramente specificato in vari Sermoni che tutti coloro che si definiscono illuminati sono solo dei ciarlatani in quando solo lui è il vero portatore della fiamma venuta ad illuminare ilo mondo.E' apprezzabile quando abbia sofferto per noi,mettersi a disposizione per noi masse incredule e guidarci verso i suoi propositi più alti.Con quanta amorevole benignità ci guida quali folle di pecore,e quanto apprezzabile sia ciò da parte sua,come solo un Dio vero sà fare.Grazie

    Loredana C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scherzi o sei seria?

      Elimina
    2. purtroppo mi sa che ne è proprio convinta ...

      Elimina
    3. A tua insaputa il “capolavoro” di Robert Burton è disponibile anche in italiano (ediz. Ubaldini)

      Elimina
  10. Beati coloro che ascoltano,a loro sarà concesso il regno dei cieli,dannazione eterna sarà preservata per coloro che non hanno orecchi per ascoltare.Burton ci aveva avvisato che sarebbero venuti apostati come voi a distruggere l'operato del nostro maestro.Questo Blog è l'ennesima strumentazione diabolica.Burton ha predetto la fine in questi tempi difficili,solo a lui fu concessa la profezia,il mondo scoppierà e gli uomini di poca fede morranno,solo agli animali sarà concesso sopravvivere.
    Non sappiamo la data esatta,ma nel frattempo,per essere salvati,adoriamo in spirito e verità le sue leggi.
    A chi fosse interessato a unirsi alla nostra opera e servire il maestro visitate questo sito:

    http://livingpresence.com/italian/chi-siamo/fellowship-friends-Italian.html

    Per favore,per il nostro bene,iscrivetevi alla newsletter ed eseguite i consigli che vi vengono impartiti,un abbraccio di luce.

    Loredana C.

    RispondiElimina
  11. Salve cara Loredana.Ho visitato il sito che riporti...Bè non è male,a prima apparenza parla di presenza,dopotutto il fulcro dell'insegnamento di Tolle e Gurdjeff.Non capisco però perchè avete una così maniacale devozione verso questo presunto Burton.Ti consiglio di non concentrarti troppo sul maestro ma sul suo insegnamento,vedi se puoi fare più ricerche al riguardo.
    Non è il modo giusto quello in cui scrivi,qui possono prenderti solo per fanatica (credina).Ad ogni modo ti auguro un buon cammino di crescita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, allontanati dalla figura del maestro e concentrati sull’insegnamento, o ti scambieranno per un acredina.

      Elimina
  12. Smoderatore ti ringrazio molto per i tuoi consigli amorevoli.Ora che mi sono liberato della new age e dei falsi maestri ho finalmente capito "dove" e "chi ha" la verità.Sono in uno stato di beatitudine costante,avendo la ferma fede di aver trovato la verità in mezzo a tante false dottrine.E nessuno stavolta mi svierà più o mi confonderà con altri inutili insegnamenti. Vi garantisco a tutti che la mia verità è quella assoluta,tutte le vostre sono solo una brutta copia della nostra,non voglio offendervi ma è giusto che sappiate.Avendo conosciuto un amico,mi sono avvicinato ad una bellissima comunità molto spirituale,si chiama Arkeon,ma forse non la conoscete,purtroppo qui in italia non sè ne parla molto,appunto perchè in italia nascondono la verità!Posso confessare che la mia vita è già cambiata in meglio grazie a queste persone.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo provo a decifrare il tuo messaggio: vuoi per caso chiedere allo Smoderatore che approfondisca e faccia per te una ricerca su Arkeon???

      Elimina
    2. http://arkeonesperienzedirette.blogspot.com/

      Elimina
  13. Stupido credino guarda che la meravigliosa comunità a cui sei venuto a conoscenza è nà SETTA!!!
    Se nè perlato molto in TV ma cè sempre gente ignorante come te che crede nelle promesse di questi ciarlatani!!

    (ARKEON = $$$ = lavaggio mentale)

    Ricordalo!!

    RispondiElimina
  14. Gurdjieff gli avrebbe sparato personalmente, credo.
    Purtroppo le sette incombono.


    RispondiElimina
  15. Dopo questo articolo o riletto il "ricordo di se" di Burton...

    Beh

    Sembra un libro comico.

    Complimenti Smoderatore, anche se credo che determinate scuole possono aiutare a comprendere qualcosa di se stessi. Sono comunque un contenitore che isola fisicamente e peggio ancora mentalmente le persone dal mondo.


    U.

    RispondiElimina
  16. Grazie U. e complimenti per il coraggio e lo stomaco necessari per "rileggere" cotanto libro. Proprio perché le scuole sono un laboratorio artificiale, un contenitore che isola fisicamente e peggio ancora mentalmente le persone dal mondo che è un miracolo se riescono ad aiutare a comprendere qualcosa di se stessi.

    RispondiElimina
  17. Mi viene da pensare solamente che in un ristorante per capire realmente un pasto se faccia schifo o no, non puoi mangiarti il menù.

    Entrare in una scuola mi ha fatto capire che non esiste la scuola..

    Ps... Sono arrivato fino a pag 90 dove burtun dice che Gesù a iniziato a fare da guida a 12 anni perché ha riconosciuto mondo 12.
    Solo questa frase vale dovrebbe far capire a quelli della fof o off in che posto si trovano.

    Sempre U.





    RispondiElimina
  18. Organizziamo un viaggio ad Apollo e ci andiamo a fregare le statue e le opere d'arte che tengono lì con lo strozzinaggio ai credini?
    il berserker \o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che la maggior parte siano copie farlocche, ti ci rifaresti appena il costo del biglietto aereo.

      Elimina
  19. Smoderatore non è ironico che Burton e tutti i suoi adepti che insegnano il sistema non comprendono che la prima contraddizione del sistema sono se stessi?

    Per esempio, il sistema dice che non puoi evolvere se non metti qualcuno al tuo posto. Fin qui ci siamo.
    Burton è stato nella scuola di Horne, cacciato da suddetta scuole per molestie sessuali.
    Horne è stato ad un corso breve di risveglio da Bennet e poi a proseguito da solo.
    Ora Burton dice che Bennet non era sveglio, quindi se il sistema viene da menti superiori e dice che per svegliare qualcuno devi essere sveglio (mettere qualcuno al proprio posto), tutto questo significa che Bennet non poteva svegliare nessuno, di conseguenza non poteva svegliare Horne che di conseguenza non poteva svegliare Burton che di conseguenza non può svegliare i suoi adepti.

    Eppure...per evolvere, devi mettere qualcuno al tuo posto. Ovvero per svegliare qualcuno e proseguire l'evoluzione devi essere sveglio e far si che qualcuno si svegli, e prenda il tuo posto.

    Strano che spesso nelle scuole si prenda alla lettera i testi scritti da Ouspensky ma su queste precisazione, si risponde che è un pensiero formatorio.

    ps..Un piccolo aggiornamento lo aspetto su Burton.

    U.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. U.
      Questa è solo una delle tante contraddizioni, Burton dice che... ma Burton ne dice tante, come indovino è sempre stato una frana, così come "interprete" della QV. D'altronde si sta parlando di "evoluzione" e "risveglio" come se fossero cose reali. Il sistema è perfetto per dire qualsiasi baggianata e trovarne la giustificazione, ma paradosslmente anche il suo contrario.
      Riguardo ad un aggiornamento, c'è veramente poco da dire, Re Pompone è oramai una vecchia cariatide che si sta godendo la pensione da uomo numero 7.85. Recati sui siti elencati alla fine del post, anche se ripetono sempre un po' le stesse cose. Interessante quanto patetico sotto molti punti di vista un post di una disgraziata "ricercatrice" Inglese che è rimasta impigliata nella rete del reclutamento internazionale della FOF.

      Elimina
  20. Smoderatore, questo blog fà rodere il culo a parecchie persone, e ti posso garantire che moooolti maestri e pseudo maestri (non vedo la differenza ma per non offendere i dualistici) ripetono continuamente di non andare nei blog (tipo questo) ma poi loro stessi ci vanno, li monitorano, li leggono e si incazzano.
    Giorni fà parlavo con un luminare della psicologia infantile e mi spiegava che spesso i giovani cercano una setta o scuola o gruppo perchè sono cresciuti in un sistema repressivo e quindi si ripropongono questo modello all'infinito, in quei posti, ci sguazzano nel contenere ma sopratutto godere dei propri disturbi. Una volta divenuti maestri, hanno la loro ricompensa o riscatto.
    Ho letto il blog sulla fof, posso dirti che adesso i nuovi adepti sono passati all'attacco con un nuovo sito, si chiama Gurdijeff- Divenire coscienti. Li trovi anche su facebook, sempre con quegli sguardi allucinati da rememberingyourself.

    U.

    RispondiElimina
  21. Ma nessuno a mai pensato di fare il rivenditore di vaselina alla FOF?

    RispondiElimina
  22. Oggi è capitato di entrare in una libreria, passando accanto al reparto esoterismo. ho ricordato di quando entravo ad infilare biglietti da visita della scuola, del tempo che passavo a leggere imbambolato,(non) pensando che prima o poi chissà quante "impressioni" sarebbero entrate nella mia coscienza.
    Il ridicolo era veramente crederlo al punto di sentirlo. Adesso mi avvicino al reparto, prendo un libro, lo apro... thòòò ...il solito segnalibro.
    Inizio a ridere, come non ho riso mai. Un riso di gusto, di soddisfazione. Altro che ricordo di sè.
    La vera forza è saper scegliere! di riuscir a mettere in ridicolo ciò che mi è costato tempo, denaro, affetto, relazioni ecc ecc
    Nessun rancore, nessuna stizza, solo una grande forza interiore nell'aver capito che i veri ALIENATI sono proprio loro, i credini.
    Presi per la mano (o per il culo) da un nevrotico talmente schiavo di se stesso che non può che desiderare altri schiavi.
    Il biglietto da visita dentro un libro! Caro smoderatore lo vedrei veramente bene come titolo di un topic del blog.
    Chissà se un giorno vedremo una fiera dell'esoterismo. MoaCasa, CasaIdea, vicenzaOro, RomaSposa, MilanoRisveglio.
    Già vedo gli stend con i guru o maestri all'interno con gli occhi stralunati, super impostati dai diversi corsi di dizione, con gli studenti che ti parlano della scuola come quelli della folletto o dell'enciclopedie. Eh già, perchè i maestri si allenano per bene nella comunicazione che ha a che fare con il marketing.
    Vi immaginate?
    Lo stand di Osho con accanto quello di Krisnhamurti.. Gli Ouspeskyani, i Gurdijeffani, i Vulcaniani, i Brizziani...
    Timidi negli angoli troveremo i Buddisti con le campane tibetane. I Kabbalisti a debita distanza dai Mussulmani. I sufi rotanti con la cervicale galoppante e le loro dimostrazione con i flauti di canna. E poi i danzatori, i musicisti, gli intrippati di acidi, i cartomanti.
    L'unica certezza è che questo famoso silenzio, sarà solo interiore.
    I più chic, i quarta sviati avranno i biglietti da visita, quelli veri, non quelli sociali o ordinari bensì quelli che andranno a risuonare il centro magnetico tanto descritto come un utero della coscienza.

    E già, sai che bello parteciparvi, altro che le risate di oggi!

    RispondiElimina
  23. Qualche volta me ne vado ad "Apollo" con un paio di amicici armati di AK47 e ci riportiamo indietro qualche centinaio di migliaio di dollari in opere d'arte.

    RispondiElimina
  24. Sono stato nella Fellowship e ho preso ciò che mi serviva e quando ho potuto, ho dato ciò che mi è stato richiesto. Personalmente della vita privata e sessuale di Robert non me ne è mai importato molto. Questo è solo gossip.

    Scuole e Maestri sono strumenti, la verità può essere trovata solo dentro di se e il vero Maestro è interiore.

    Se non siete in grado di trattare il Maestro come uno strumento al di la della forma esteriore, resterete sempre condizionati e vi farete fregare da voi stessi tutta la vita.

    L'essere membro di una Scuola non garantisce un bel niente. Se si prende nel modo sbagliato invece di svegliarvi potrebbe anche farvi addormentare di più.

    Se cerchi la Verità puoi trovare una Scuola Reale, se cerchi la soddisfazione del tuo ritratto immaginario, troverai un sacco di pagliacci.

    La causa è sempre dentro di te, l'esteriorità è un riflesso. Ma vivere cosi è dura, puntare il dito e credere alle opinioni non verificate è molto più semplice e ci permette di dormire sonni sereni.

    Buona notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti è mai venuto il dubbio che l'idea del “risveglio” possa essere solo un forte narcotico che permette di avere un sonno sereno? (vivere il sogno del risveglio) Che ti permette di “sopportare” il peso dell'esistenza? Che dietro questa chimera ci sia presunzione, vanità intellettuale, snobismo, come dire: io sono un ricercatore spirituale, tu che non fai ricerca (perché non sei in grado) accontentati delle religioni “ufficiali”, oppure rasseganti ad essere “nutrimento per la Luna”. Non metto in dubbio che abbia avuto dei benefici dalla tua ricerca, bisognerebbe appurare se è solo frutto di “autoipnosi”: uno scambio di sogni con altri sogni. Per carità, andrebbe bene anche così: un effetto placebo.... Buona notte anche a te.

      Ex anonimo

      Elimina
  25. In the name of Allah the all mercyfull all beneficent!

    The teaching of the 4. Way was tought by Mr. G.I.Gurdjieff. Mr. Gurdjieff's teacher was the 39.grandshaikh of the Naqshbandi order Abdullah Faiz ad-Daghistani.
    The teaching needs to have a teacher which is connected to a cain of transmission. Gurdjieff was. Bennett was. Ouspensky was brilliant-but was not connected-wasn't accepting Gurdjieffs guidance,which would have been neccesary-made himself a teacher and therefore was not connected. That is why he said to J.G. Bennett'' you are the only one...'' Bennett acceptet to be guided and made his connection with Shaikh Abdullah ad-Daghistani.
    That is why Gurdjieff said at his deathbed: ''I leave you in a mess...'' Bennett was sent by Gurdjieff to his own teacher,and Bennett sent many of his students finally to search for the Head of the Naqshbandi Order.

    The Fellowship of Friends founder Robert E. Burton claims to have permission from above to transmit the teaching. He claims to have the autority from angels and even A.Lincoln which is a proof of distortion. A. Lincoln was not a wise man at all and cannot be considered a guide from above and also others in the list of Mr. Burtons encounter.
    And what came to light of Mr. Burtons abnormal sexual activities,which he states it is ordered from C-Influence to humble him, is a clear sign that Mr. Burton,despite his knowledge,is not able to understand that he confuses the influence of his 'inner devil' and ego or lower self with the workings of C-influence. C-influence means influences from the world outside of life itself. Its the influence from the devine presence canneled through heavenly beings as there are angels,prophets,saints and spiritual guides(shaikhs).
    Mr. Burton often recites sufis but surely failed to take the saying 'Who has no teacher (spiritual guide/shaikh),satan is his teacher'' as granted. If it is true what came to light than he was not and is no longer autorised to teach or represent the teaching. Gurdjieff himself would have cursed such a behaviour. He has to step back,repent and beginn from the beginning. People have to leave him as quick as possible and search elswhere if they consider themself as sincere.The school is shot down,closed. It failed. Mr. Burton failed.
    He had never and has no permission to use this teaching as he used it and uses it. There is no need for hailing luxury. No! Its rather to avoid luxury as much as possible. This fancy gay lifestile is never accepted in spiritual tradition. Never!! To be gay is no crime but one has to understand that he has to change or has to go. Its a hinderance to higher development. Gurdjieff wasn't accepting it just because he was working with gay people. Its abnormal and remember God doesn't like it but rather hates it. He destroyed a whole comunity in biblical times just because of that-so don't come and tell stupid people that C-influence has ordered you to do such disgusting activities. Shame on you Mr. Burton and followers - that you go on with this. And shame on everyone supporting and assisting such a man.
    Gurdjieff said that people which are involved in such -on their forehead is written:
    'Candidate for the mentalhouse'

    best wishes

    No-one

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "... permission to use this teaching?"
      "To be gay is no crime... its abnormal?"
      "God doesn't like it but rather hates it?"
      "He destroyed a whole... What... Who?

      Are you for real?

      Elimina
  26. il risveglio e reale a volte succede a chi non se lo aspetta'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, per dire quanto hai detto avrai senz'altro conoscenza a riguardo, e ti sarà sicuramente facile rispondere:
      Come si fa a dire che il risveglio è reale? Che cos'è il risveglio? Come si manifesta? Come succede? Perché a volte succede e a volte no? Quando è successo? Perché è successo? A chi è successo? Chi è che non se lo aspettava? Che vuol dire che uno non se lo aspetta? E invece chi se lo aspetta?

      Elimina
  27. Credo che l'essere umano,in ogni sua manifestazione,sia soggetto come nel caso degli alcolizzati e dei drogati , a "svariati influssi che esaltano la suggestionabilitá e affievoliscono il suo potere di iniziativa."Con questo non voglio dire che la suggestionabilitá si il punto nodale di tutti i problemi umani perché in realtà si tratta di una debolezza collaterale, dovuta all'egoismo dell uomo, ma se l'uomo non fosse egoista nemmeno sarebbe suggestionabile.Personalmente sono venuto a contatto con alcuni membri della FoF in alcuni dei loro "incontri" e dopo alcuni mesi di attenta riflessione ritengo ,come si può constatare anche sul web a parere di altre persone, che sia estremamente forte il potere mentale tramite il quale viene manovrato tutto il loro cammino.La suggestione è perpetrante e mettendola nel gergo di G si potrebbe dire molto semplicemente che anche in questo caso il lavoro dei centri è del tutto irregolare e mi chiedo fino a che punto la cosa sia anelata in modo volontario.Ritengo un po frivolo il discorso del risveglio solo se connesso all entità di una scuola, anche Gurdjieff tramite le parole di altri come Bennet ha sempre specificato cosa si sarebbe aspettato nel futuro dagli uomini.Gurdjieff voleva che fosse possibile agli uomini incontrarsi e condividere le loro esperienze , voleva che gente di ogni tipo si incontrasse , che si diffondesse la comprensione dei problemi della vita umana e di ci è l uomo dovrebbe vivere."QUESTO NON AVEVA NULLA DI ESOTERICO E DI OCCULTO,TUTTO IL CONTRARIO."tant è vero che in Francia la cosa falli e poi non riuscì più a rimediare con lo scoppio della guerra e la conseguente malattia. Tra l altro,la via che egli stesso aveva adottato era quella del biasimo e non voleva che la gente dipendesse da lui e lo considerasse una sorta di capo spirituale. Allora mi chiedo...se uno come lui non voleva essere considerato maestro perché aveva adottato uno stile di vita personale per quale motivo dovrei considerare maestro uno come Burton ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ex anonimo10/08/14, 23:37

      Hai perfettamente ragione quando affermi che in queste (come in altre) scuole è “estremamente forte il potere mentale tramite il quale viene manovrato tutto il loro cammino. ” Io direi che è il loro punto forte (si fa per dire). Tutto è impostato per creare un clima di suggestione di tipo ipnotico, con il conseguente calo del pensiero critico. Anche la “segretezza” è funzionale a questo. Infatti, parlare con altri, che hanno una diversa opinione su questi argomenti, potrebbe ostacolare il “cristallizzarsi” del nuovo stato ipnotico che essi cercano di indurre. La suggestione ipnotica si consolida nel tempo: come una piccola pianta deve essere tenuta al riparo dal vento e dalle avversità atmosferiche (= pensiero critico proprio e altrui). Anche lo stare in gruppo con persone che hanno la stessa “forma mentis”, aiuta il lavoro di formazione e consolidamento della suggestione ipnotica, perché si esercita un “rinforzo” reciproco. Quando, nel tempo, il nuovo stato mentale si consolida e prende il posto dei vecchi schemi di pensiero, è più difficile sradicarlo.

      “Ritengo un po frivolo il discorso del risveglio solo se connesso all entità di una scuola ”
      io direi di più: bisognerebbe vedere se esiste il risveglio e cosa è. Ho l'impressione che su questo tema ognuno abbia una idea personale quanto confusa. Dire che un maestro è risvegliato, non costituisce una prova oggettiva: diventa una “prova” se noi “crediamo” che tale maestro è risvegliato (e torniamo al punto di partenza, come un cane che si morde la coda: cos'è il risveglio?)

      “Tra l altro, la via che egli stesso [Gurdjieff] aveva adottato era quella del biasimo”
      Secondo me, la “via del biasimo” è solo un comodo escamotage o paravento spirituale: significa fare i propri comodi (=mantenere tutti i propri difetti caratteriali) lasciando intendere di farlo intenzionalmente, a dimostrazione che non si è legati all'importanza personale. La realtà però potrebbe essere ben diversa...

      “[Gurdjieff] non voleva che la gente dipendesse da lui e lo considerasse una sorta di capo spirituale ”
      Nei fatti però si comportava come un capo indiscusso e dittatoriale

      “per quale motivo dovrei considerare maestro uno come Burton ? ”
      non c'è nessun motivo: non soltanto per il signor Burton, ma per nessun altro. L'appellativo di “maestro” in questi casi è del tutto arbitrario ed immotivato: maestro di cosa? Qual è la loro “maestria”? Il loro “percorso” è del tutto autoreferenziale. Se poi dobbiamo considerare il loro stile di vita come espressione delle loro “competenze” (in questo caso del Risveglio), allora siamo proprio in una botte di ferro....

      Elimina
    2. Per quale motivo dovresti considerare maestro uno come Burton?
      Forse per lo stesso motivo per cui consideri vero quello che diceva
      Gurdjieff.

      Elimina
  28. Vivere in un campo di concentramento o rendersi la vita tale ? questa sottile linea puo essere attraversata sempre
    essere o non essere ...... credino o non credino ...... cogliotone o non cogliotone.........mussulmano o cristiano ...................
    Chieditelo tutto il giorno e tutta la notte per tutta la vita .......
    Ditelo con me CHE P^LL................... eeeee.
    Dio ti da la luce e anche Gesuuuh, Ahllahh. buddah,...berlusconsh....la patacchhh...il sole...
    La linea è sottile .

    Rifletti molte sette e molte religioni e molti stati dicono il contrario .
    VIVI VIVI VIVI LIBERO LIBERO LIBERO CON TE STESSO E CON GLI ALTRI CON TUTTO TE STESSO.

    Personalmete sono in piena crisi mistica religiosa , forse perchè tutto quello che ho attorno mi dice che sono unico e l ultimo dei templari moicani ma cosa vuoi sei uno dei tanti anche se sei la regina §lisabetta , poco meno di un bacillo streptococco o di un campo di erba verde.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Rifletti molte sette e molte religioni e molti stati dicono il contrario .
      VIVI VIVI VIVI LIBERO LIBERO LIBERO CON TE STESSO E CON GLI ALTRI CON TUTTO TE STESSO."

      Vivi libero, con tutto te stesso, all'interno della SETTA, pagando la SETTA, e, visto che stiamo sul Burton Topic, facendoti sodomizzare dal Leader o Maestro della SETTA.

      VIVI LIBEROOOOO

      Quante contraddizioni.

      Elimina
  29. Salve, sono stata avvicinato da una persona del gruppo di Napoli. Una persona che non mi sembra del tutto pazza, ecco... Qualcuno ne sa qualcosa di tal gruppo, tipo a che livello di credinaggine sono? quanto siano legati alla FoF, insomma, me la devo battere a gambe levate o ci si può ragionare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo/a,
      per prima cosa la maggior parte di questi discepolli non sono pazzi o quantomeno non danno segni evidenti di follia; con queste persone ci si può ragionare col paraocchi e usando gli inscatolati parametri del lavoro su di sè, di quanto siano meccanici gli altri, della 4V, della sequenza ecc.
      Secondo, se è una persona che appartiene al centro di Napoli della FoF è ovvio che sia molto legata ovvero totalmente dipendente e tutt'una con la FoF (puoi trovare molte informazioni su tal gruppo nel post e nei links alla fine).
      Ci vuoi ragionare?
      Te la vuoi battere a gambe?
      Più che chiederti a che livello di credinaggine sono loro, la domanda che devi porti penso che sia: "A che livello di credinaggine sono io?"

      Elimina
  30. Gentile Smoderatore,
    apprezzo l'ironia e la leggerezza del blog,mi sento tuttavia di darti un suggerimento in veste di ex credino ed ex compagno di sventura:se una persona ti chiede sinceramente un consiglio, sarebbe forse utile dare una risposta meno ironica.
    Quando si è alla ricerca di un "gruppo " o di una "scuola" ci si trova in un momento di assoluta vulnerabilità e "credineria" e l'ironizzare non aiuta.
    Una persona che stà per cadere tra le grinfie della fof,andrebbe aiutata non liquidata.
    Questo forum è l'unico in italiano ad essere attivo (non molto,ma è già qualcosa)e potrebbe essere d'aiuto a chi stà per essere accalappiato da personaggi come Burton o Asaf Braverman.Forse questo non è il tuo scopo,ma perchè non dare una mano?Sarebbe una bella soddisfazione sapere di aver sottratto anche una sola vittima allo zio Bob!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile Anonimo,
      apprezzo il suggerimento.
      Sono d'accordo con te, quando si è alla ricerca di un "gruppo " o di una "scuola" ci si trova in un momento di assoluta "credineria". Purtroppo in quel momento gli occhi sono già irrimediabilmente stralunati e fissi sull'obbiettivo. Una persona che stà per cadere tra le grinfie della fof... mi dispiace per lui/lei, ricordi?
      Fino a prova contraria non c'è una ricetta, un antidoto, una formula matematica o una pozione magica. Ognuno è diverso, l'ironizzare può e non può aiutare, di certo non spetta a noi deciderlo.
      Se è vero che questo forum è l'unico in italiano ad essere attivo (non molto, ma è già qualcosa) potrebbe essere d'aiuto a chi stà per essere accalappiato da personaggi come Burton o Asaf Braverman (forse oggi più che altro l'attivo AB, RB è rinchiuso nel suo castello a muovere i fili) che coloro i quali intervengono su questo blog (essendo un forum aperto) e conoscono la maniera giusta per aiutarli, che intervengano in tal maniera. Forse questa sarebbe una soddisfazione: sapere che chi conosce il modo giusto di agire non si estranei dalla lotta, altrimenti sarebbe un gran... peccato.

      Elimina
  31. Gentile Smoderatore
    Non pretendo certo di conoscere la maniera giusta per aiutare queste persone,il mio era solo un suggerimento che riguardava la domanda dell'anonimo napoletano.
    Per chi ci è già passato è ovvio che si debba scappare a gambe levate,per chi non conosce la fof la cosa non è poi tanto ovvia.
    A prima vista infatti i sostenitori della fellowship risultano intelligenti ,seri, convinti e
    soprattutto innocui,ricordi?
    Molto tempo fa, solo pochi erano al corrente di quello che accadeva dietro le quinte,oggi tutti possono saperlo,leggendo i blog e i forum come questo.
    Chiunque sostenga Burton o Asaf in questo momento non può più sostenere di farlo in buona fede,la fof è un'organizzazione corrotta,guidata da due pazzi che sfruttano la buona fede delle persone per carpire loro soldi,lavoro e sesso.
    Ti ringrazio quindi per il tuo ammirevole sforzo e spero di poter contribuire in qualche modo.
    Il solo fatto di trovarci quì a discutere dimostra che non ci siamo estraniati dalla lotta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile Anonimo senza nome,

      Oggigiorno chiunque può mettersi al corrente su quel che accade dietro le quinte della FoF, in rete si trovano tutte, o quasi, le informazioni a riguardo. Eppure, chi in questo momento sostiene Burton o Braverman lo fa proprio sempre in buona fede: quella stessa buona fede sfruttata da un'organizzazione corrotta; quella stessa buona fede, buona per vedere sinceramente solo quello che ha deciso di vedere; quella stessa buona fede capace di trovare ogni tipo di spiegazione e giustificazione... Ricordi?

      Ti ringrazio per il contributo che contribuisci.

      Elimina
  32. Gentile Smoderatore
    Stiamo dicendo la stessa cosa in modo diverso.Penso che tutti inzialmente siano in buona fede,armati delle migliori
    intenzioni e al settimo cielo per aver trovato una "vera scuola".Ci siamo passati e lo sappiamo bene.
    Quando ho lasciato la fof non c'erano blog e forum a confermare quello che pensavo della fellowship, di burton e dei
    "veri credenti" suoi sostenitori e procacciatori di carne fresca.Ci si doveva arrangiare da soli e fare i conti con la
    propria credineria e ingenuità giorno per giorno senza il supporto di nessuno.
    Oggi sembra tutto più facile,ma in realtà non lo è poi tanto.
    La fof ha cambiato nome molte volte, si nasconde dietro ad altri e continua a far danni e a propinare le stesse
    baggianate in forma differente ad altre persone in buna fede.
    Quelli che sono nella fof da 20 o 30 anni e ne hanno fatto una professione non sono in buona fede,sanno benissimo
    quanto male ha fatto e continua a fare, eppure sarebbero disposti a passare sul cadavere di migliaia di "studenti"
    pur di non perdere il loro status e la loro comoda esistenza.Altri sono ormai talmente indottrinati da non avere più
    la forza di forza di ammettere nemmeno con se stessi di far parte di una setta.
    Fuori dalla fof non sarebbero nessuno nella fof sono il "cerchio interno".
    Ti ringrazio per aver aperto una discussione sulla scuola online di Asaf Braverman,spero possa servire ad aprire gli occhi
    a chi non sa nulla di lui e del suo ruolo di "erede".

    Il mio postare come anonimo è dovuto alla mia totale incompetenza in fatto di computer,quindi mi firmerò con un "nick"

    Saluti da Mick (spero non sia il nome di un altro utente)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ‪Gentile Mick‬‬‬‬‬
      Mi sembra che siamo d'accordo, anche se mi sembra che non stiamo proprio dicendo la stessa cosa in modo diverso.
      Tutti inzialmente sono in buona fede.
      Quelli che sono nella fof da 20 o 30 anni e ne hanno fatto una professione non sono più in buona fede... Eppure lo sono ancora.
      Molti si rifiutano di leggere e ascoltare riguardo alle attività criminali di RB e la FoF perché è la buona fede a suggerirgli che sono solo espressione di emozioni negative, che sono fandonie dette da ex-studenti dannati per l'eternità, oppure che provengono dalla "vita" che non vede al di là del proprio naso e che non ha via di scampo. È la buona fede a dirgli che sono voci infondate, che sono false illazioni, che sono tutte cattiverie inventate. Alcuni forse hanno letto qua e là, hanno sentito cose riguardo a quanta corruzione ci sia e continua ad esserci, ma la buona fede gli mostra che ciò fa parte del mondo delle funzioni e non della consapevolezza. In entrambi i casi è la loro buona fede che rimane incrollabile e li fa vivere in un punto cieco dove di fatto non credono a nulla di quello che si dice in giro perché inutile o non-vero. Tutti sono ormai talmente indottrinati, che non hanno la forza di ammettere di far parte di una setta, ma non tanto perché non hanno la forza, piuttosto perché non hanno occhi per vederlo, non sanno cosa voglia dire. (...E comunque l'arroganza di credersi "li mejo" non agevola di certo.)
      Forse fuori dalla FoF non sarebbero nessuno e non saprebbero funzionare in maniera normale, per questo è bene che nella FoF ci rimangano per il resto dei loro giorni, d'altronde questo è tutto quello che desiderano.

      Quando hai lasciato la fof non c'erano blog e forum a confermare quello che pensavi della FoF, di Burton e dei suoi accaniti sostenitori. Ti sei dovuto arrangiare da solo, ma solo perché in te qualcosa aveva già fatto breccia.
      Oggi sembra tutto più facile, ma non so se lo lo è veramente: le dinamiche di una setta son sempre le stesse.

      P.S. Nella finestrella dove inserisci il tuo commento c'è scritto "Rispondi Come:" Clicca sulle freccette e seleziona "Nome/URL". Nella casella sopra inserisci il nome e il gioco è fatto.

      Elimina
  33. carissimi,
    tutto vero.. mi sono avvicinato alla scuola per qualche incontro.. e a mia fortuna è bastato poco (!). La maggioranza è' costituita da " nostalgici" che hanno trascorso 10-20-30... anni nella scuola.Regna una tristezza tale.. oltre all'accanimento al magico Ricordo di se' / al Risveglio. E poi sempre i nostalgici insistono a recarsi ad Apollo quasi una o due volte l'anno(!)Dovresti anche pagare con il tempo .. dopo circa un anno nella scuola non piu' 50 euro al mese... ma contribuire in base a quanto guadagni:)... non so se uno deve portare la busta paga o il Bilancio :) In ogni caso è chiaro che è' una manipolazione del l'insegnamento di Gurdejoff ed Oupensky e Collins.Credo che il vostro blog dia un valido contributo ed ognuno appena verificato il tutto .. se proprio deve... (!) ne verrà' a capo da se' se vuole. Ma se cerca una setta allora sarà' il benvenuto. Ciao e grazie Pietro l'anonimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pietro l'anonimo, grazie per il commento.
      Una domanda: avevi già letto questo blog prima di andare a suddetti incontri?

      Elimina
  34. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  35. infine si e' risvegliata davvero la Mia essenza proprio verificando di persona questo Meccanico pseudo insegnamento.Tuttavia e' la riprova sociale che gli adepti inseguono. Sono maturato davvero ..

    RispondiElimina
  36. no purtroppo non avevo idea ke esistesse il Blog... (!) Non mi sarei perso in incontri idioti... eppure c'e' sempre chi ne e' convinto... mahhhhhhhhhh beati gli innocenti credini (!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Pietro,
      ma a te cosa ha spinto a "perderti in incontri idioti?"

      Elimina
  37. Ciao Pietro
    Potresti raccontarci qualcosa di questi incontri?
    La Fellowship si presenta ancora come scuola basata sugli
    insegnamenti di Gurdjieff e Ouspensky?Hanno parlato dei nuovi insegnamenti e del loro "maestro"?
    Grazie !

    RispondiElimina
  38. Ciao, sono una,credina che sta frequentando un corso (il primo di Brizzi. Qua e la qualche cazzata la ho colta anche se, il messaggio generale mi piaceva quando mi sono iscritta. Ho una certa tendenza alla critica e, di conseguenza, l'esperienza finirà qui. Chiedo a smoderatore......hai avuto diverse esperienze che ora giudichi negativamente ma che ti hanno portato a quello che sei. Questo significa che sei stato un credino!, Perché tanto astio verso chi cerca ,anche se nel posto sbagliato? (A me sta legge dello specchio non mi sfagiola molto.....). Sono capitata qui x caso cercando info su Brizzi che non venissero da lui e ho trovato certi vs scambi strepitosi. Acuti, ironici, dotti.....mi sento una cretina in confronto!! anch'io sto cercando qualche risposta ad un malessere , sentirmi dire che la troverò solo non cercandola, che se avverrà sarà come un miracolo, un po' come la fede. Se Dio te la da bene sennò cazzi tuoi mi manda fuori dai gangheri. Non ho niente di intelligente da dire, solo che seguirò il blog perché date degli spunti per pensare ....Micol

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Micol, il messaggio generale affascina e irretisce perché già si crede che possa fornire la risposta ad un mal-essere... E funziona!
      Sì, sono stato anch'io un credino patentato, e le mie esperienze mi hanno portato a quello che sono... Malgrado le mie esperienze.
      Ognuno le può giudicare come gli pare e piace, non c'è nulla di male o di sbagliato in questo.

      L'unica cosa che posso dirti è: mantieni intatta questa tua certa tendenza critica, è una delle cose più preziose che possiedi.

      Elimina
  39. L'articolo negazionista di Brizzi lo avete trovato nel blog la Porca d'oro???? Visto che si chiama La Porta d'oro mi viene un dubbio .......anche perché non è un errore di scrittura.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parli di Brizzi ma hai postato qui: come mai?

      Elimina
    2. Veramente non ricordo dove lo ho letto, il riferimento all'articolo intend ma era,sul tuo blog. Ho postato qui perché gli altri blog dove ti ho letto hanno date tipo 2011. Non dovevo? O è dell'innominabile che non devo parlare? Micol

      Elimina
    3. Sto pensando che l'unica strada sia conoscere meglio se stessi e cercare di capire quale sia il proprio percorso e accettarlo anche se lo giudichiamo banale. Forse il fatto di non avere chiaro un obbiettivo nella vita (non parlo dell'auto, della casa o del lavoto) ci fa pensare che siamo inutili esseri di passaggio! Ci= quelli come me che cercano .Cosi cerchiamo qualcuno che ci insegni a trovare la strada (non che ce la indichi) ...ma dobbiamo difenderci da noi stessi! Vedo spesso ultimamente, prima non frequentavo, persone che sono estasiate da questi che chiamano "maestri" con un tono di ammirazione che mi irrita, verso cui hanno abdicato ogni forma di giudizio. Del resto pensare di essere destinati a niente di speciale (io sono una,collaboratrice domestica) avvilisce mentre questi ti fanno credere di essere speciale. Già il fatto che partecipi ai loro seminari fa di te una persona spiritualmente più evoluta, cosi ti dicono. Del resto con quello che paghi qualcosa devono darti!! Comunque io cerco.....di non farmi fregare troppo!

      Elimina
    4. Praticare il ricordo degli altri invece del ricordo di sé sarebbe già un buon inizio, e di per sé una cosa speciale. (In questo una collaboratrice domestica non è certo da meno.)
      Riguardo al non farti fregare troppo non ti preoccupare, sei soltanto al primo corso di risveglio.

      P.S. Chi sarebbe questo "innominabile"?

      Elimina
  40. buonasera, volevo chiedervi se voi avete conosciuto direttamente Robert E. Burton per far comprendere a chi vi legge, al di là delle belle parole e delle forbite chiacchiere che fate in questo blog, quale sia stata la vostra esperienza diretta. smoderatore, fatti avanti... ma non dire cazzate come al tuo solito mi sa che il CRETINO SEI SOLO TU....parlaci della tua esperienza... cosi capiamo cosa fai, chi sei, quali esperienze hai, giusto per dirla tutta fino in fondo... cancella pure....

    RispondiElimina

PER FAVORE NON POSTATE COME "ANONIMO", TROVATEVI UN 'NICK' (UNO SOLO) E NON FIRMATEVI COL NOME DI UN ALTRO UTENTE.

I COMMENTI CONTENENTI INFANTILI OSCENITÀ E COMMENT SPAMMING VERRANNO ELIMINATI.

LA MODERAZIONE VERRÀ ATTIVATA SOLTANTO PER EVITARE CHE I SOPRAELENCATI COMMENTI INONDINO IL BLOG.

GRAZIE