Sinonimi: ricercatore spirituale, iniziato, lavoratore su di sé, illuminato, discepollo ecc.

Superlativi: Maestro, Illuminato, Guru, Guida spirituale, Risvegliato, Divulgatore, Scemano ecc.



  • “Lei è un credino, s'informi.”

21 novembre 2011

Bhagwan Shree Rajneesh, detto Osho.

Osho nasce come Chandra Mohan Jain in India nel 1931. L’infanzia ebbe grande influenza sulla sua futura crescita personale, perché allevato e viziato dai nonni, gli fu data la massima libertà di fare come gli pareva. Come egli stesso ebbe a dire: "Se ad un bambino nei suoi primi anni è permessa la libertà, crescerà forte e abbastanza intelligente da decidere e discutere, e potrà auto-educarsi". Quel fenomeno di Chandra ebbe così delle basi solide per poi poter caparbiamente fare tutto il comodo suo, pratica che però gli si ritorse contro negli anni a venire. Chandra infatti comprese che la famiglia era l’unità basilare, fondamentale dell’ordine sociale e ne predicò la distruzione, perché distruggendo la famiglia si distruggeva tutto il resto. Il vecchio deve essere distrutto per far posto al nuovo, e la sua ipocrisia lo portò a voler costruire il nuovo sottoforma di piccole comunità, grandi quanto basta per conoscersi tutti, in cui incubare un tipo d’uomo che sintetizza il risveglio spirituale e la scoperta scientifica: insomma distruggere famiglie per sostituirle con altre famiglie.

Nel 21 marzo 1953 all'età di ventun anni, ebbe per incanto l'esperienza dell'"Illuminazione", quando raggiunse il più alto grado di consapevolezza, dove "la goccia si fonde nell'oceano, nell'attimo stesso in cui l'oceano si riversa nella goccia". A tale proposito, anche lui si cimentò, come tutti i guru-aspiranti-profeti che si rispettano in predizioni apocalittiche: il nostro originale veggente predisse infatti fra gli anni ’80 e ’90 un diluvio universale con terremoti, eruzioni vulcaniche e ogni altro tipo di distruzione sulla terra, con guerre destinate a risolversi nell’apoteosi nucleare. Scappare sarebbe stato inutile, ma l’unica salvezza sarebbe stata il rifugiarsi in ciò che lui insegnava: ritirandosi nel bunker interiore, al credino l’olocausto gli avrebbe fatto un baffo.
Convinto, come ogni credino che si rispetti, dell'importanza di ciò che aveva acquisito e che poteva offrire, assunse il nome di Bhagwan Shree Rajneesh e volle invitare ogni individuo a condividere la sua esperienza, così si mise a  viaggiare col suo circo per l'India, istituendo dibattiti e convegni e attirando migliaia di altri credini in cerca di ammaestramento, prendendo in prestito verità e mezze-verità e travisando le grandi tradizioni in modo scialbo, inaccurato ed estremamente contraddittorio, e proprio per questo istantaneamente popolare. 


Nel ‘74 Rajneesh si trasferì a Poona dove fondò il suo harem, o centro di comunità spirituale, dove intensificò i discorsi offrendo degli spunti per cogliere il Silenzio da cui ha origine la consapevolezza (i suoi ancor'oggi famosi discorsi pieni di Silenzio). Il flusso di visitatori, in particolar modo quelli occidentali, diventò inarrestabile. Rajneesh sosteneva anche una più aperta atteggiamento verso la sessualità, una posizione che gli guadagnò il nomignolo di "guru della vagina" presso la stampa indiana e successivamente internazionale, e visto tutto quel ben di Dio, Rajneesh cominciò a predicare che per risolvere il problema della sovrappopolazione occorreva evitare di procreare per almeno 20 anni e raccomandò ai suoi discepoli la sterilizzazione, in modo che il porco comodo suo non avesse fastidiose ripercussioni e eredi in tutto il mondo.

Rajneesh aveva rapporti con una selezione di discepoli donne, attraverso darshans speciali (ovvero visioni,  apparizioni del Divino). Vivek, una delle prime e più intime, era considerata la reincarnazione di Maria Maddalena.

Alle volte Bhagwan chiedeva a donne attraenti di spogliarsi di fronte a lui e di coricarsi nude mentre lui le guardava intentamente. Dopo essersi soddisfatto, le faceva rivestire. Chiedeva anche a coppie di aver rapporti sessuali davanti a lui. (un divino guardone)

Negli anni seguenti a Poona furono portati avanti numerosi esperimenti. Rajneesh disse a una donna di come superare la sua fobia verso i topi: doveva concedersi ad avere rapporti orali. (Chissà se funzionò) In altre sedute tantriche i partecipanti maschili dovevano mangiare un mango maturo tenuto fra le coscie delle loro compagne. (I mango divennero molto popolari!)

Nel mezzo di quei bagordi fu “suggerito” ai membri dell’ashram di farsi la vasectomia: un quarto dei quali adempirono al “suggerimento”.




Nel 1976 l’omofobo Rajneesh sparse la voce che avrebbe scelto nell’Ashram dodici donne “medium” per notturne, esclusive energetiche “visoni del divino”. Lo scopo di tali sessioni era quello di trasferire la sua energia, attraverso di loro, a tutta la comunità, e al mondo intero. Riguardo alle caratteristiche che Bhagwan cercava in suddette “medium” spiegò che solo donne con il seno grande potevano sperare in tanto onore. “Sono stato afflitto da donne con le tette piccole per molte vite” disse davanti a un sorpreso pubblico, “e non lo permetterò in questa vita!”



A una di queste abbuddhanti pupe venivano date istruzioni di non indossare mutandine durante le sedute del “trasferimento del soffio vitale”. Rajneesh disse che le mutandine interferivano col passaggio di energia.
 
Verso la fine degli anni Settanta, visti i contrasti crescenti col governo e con la società indiani, nel 1981 Rajneesh dovette sgambare via dal paese approdando negli Stati Uniti al grido di: “Io sono il messia che l’America stava aspettando» e coi suoi seguaci fondò una comune, in seguito nota come Rajneeshpuram. All’idea di comprare un terreno per stabilire la sua comunità negli Stati Uniti disse: “Non in California. Dappertutto va bene ma non in California, a causa di tutti gli idioti di guru indiani che non hanno nessuna influenza in India, che non hanno nessuna intelligenza, non voglio mischiarmi con quella gente” e così si stabilì nello stato dell'Oregon.


Più che una comune, era un’oasi che era quasi diventata una città completa di


ogni servizio e strutture con luoghi dai nomi esotici. Rajneesh si vantò che furono spesi, nei cinque anni dell’esperimento, circa duecento milioni di dollari, ma alcuni dicono che la comune consumava un milione di dollari al mese, senza considerare il lavoro gratuito di migliaia e migliaia di seguaci che, come formichine operaie, prestarono volontariamente per il bene comune della comune.

Dopo il suo trasferimento negli Stati Uniti, Osho divenne sempre più critico nei confronti delle persone omosessuali e disse: "Gli omosessuali, a causa della loro perversione, hanno creato l'AIDS." (Non è chiaro a quale meccanismo biologico si riferisse, per il quale l'orientamento sessuale può creare un virus infettivo.) "Che vivano felici nel loro mondo, ma che non gli si permetta di entrare a far parte di una società più ampia, per diffondere ogni tipo di pericolosi virus, [...] non sono neanche esseri umani, sono esseri perversi e contro natura, [...] hanno perso ogni dignità." (...Che animo grande, e che mente lucida!)

L’uso di farmaci da parte di Rajneesh, in particolare Valium, protossido di azoto, e LSD, mette altresì in dubbio la sua teoria dell’ illuminazione. L' "Estasi" fu per prima introdotta in Europa dei suoi discepoli. Lui l'aveva adottata come "nuovo elisir spirituale" e il suo esercito arancione la distribuì religiosamente per il mondo. 


Una volta dichiarò che per sua esperienza personale, l'LSD può produrre la stessa coscienza del Buddha. Da giovane, durante i suoi giorni più sobri, Rajneesh dichiarò che l'LSD produce un "falso samadhi", e che la coscienza è il prodotto di "anima", non è solo chimica. Rajneesh dovette cambiare così il suo insegnamento per razionalizzare l'uso di droghe, affermando che "Non sei altro che chimica." Egli quindi diede a intendere che è accettabile usare prodotti chimici per alterare la coscienza, perché “tu sei un insieme di prodotti chimici legati insieme in una macchina organica biologica”. Ma se è vero che Rajneesh avesse avuto davvero il potere di proiezione astrale, non era forse volare intorno al mondo nel suo corpo celeste molto più divertente che ottenere brividi a buon mercato prendendo LSD e protossido di azoto?  
Egli affermò di essere illuminato come il Buddha,bma perché un Buddha avrebbe bisogno di prendere allucinogeni?
Rajneesh sniffava protossido di azoto (gas esilarante) giornalmente. In un’occasione, dopo circa sei mesi di tali pratiche, reclinato sulla sua sedia personale da dentista da 12,000 di Dollari blaterò: “Sono così sollevato che non devo più fingere di essere illuminato. Povero Krishnamurti... lui deve ancora fare finta. (Krishnamurti considerava Rajneesh un criminale per abusare del rapporto guru-discepolo)

La salute di Rajneesh andava deteriorandosi repentinamente già verso i trent'anni. Egli soffriva di ciò che gli europei chiamano encefalomielite mialgica, ma soprattutto di una forte forma di narcisismo cronico e mania di grandezza. Ingenuo sulla potenza dei farmaci occidentali, ma estremamente fiducioso sulle proprie capacità di combattere i loro effetti potenzialmente negativi, ahimé il povero Rajneesh rimase vittima della dipendenza. Rajneesh era un uomo fisicamente malato e mentalmente corrotto. Ben presto seguirono rovina ed umiliazione che sfociarono in violenza e percosse ai danni delle sue partners.
 


L’ironia della sorte volle che, come testimoniarono in seguito i suoi stessi
membri il movimento Rajneesh alla fine divenne totalitario, repressivo e materialistico come tutto ciò che Rajneesh aveva da sempre condannato e tutto ciò da cui coi suoi seguaci tentavano di fuggire. Il movimento non era interessato neppure al valore spirituale della povertà: Rajneesh disse in varie occasioni di odiare e disprezzare la povertà (specialmente per se stesso) e il suo stile di vita, soprattutto negli ultimi anni, confermò queste parole. Per molti anni indossò orologi tempestati di brillanti e vesti sontuose e da sempre ebbe la grande passione per le automobili esclusive e di lusso. A Poona possedeva una serie di Mercedes e di grandi auto americane, e negli anni in America ammassò più di novanta Rolls Royce. Egli tentava di razionalizzare tutto ciò affermando che tanta opulenza lo aiutava a «rimanere nel corpo», cioè a restare vivo. Un Dio in terra doveva pure sacrificarsi per gli altri a condurre una vita da nababbo, mentre i suoi schiavi si mantenevano appena sopra il livello di sopravvivenza. 

Il Concessionario di Rolls-Royce preferito di Rajneesh dichiarò che il "Bhagwan" aveva passato ore al telefono a parlare con lui circa i suoi acquisti settimanali di nuove automobili. Tutte le sue 90 e più Rolls-Royce furono pagate dai fondi generali comuni dietro suoi ordini diretti, non furono "regali" da outsider come avrebbe poi tentato di rivendicare. Rajneesh. Lui era l'unica persona che voleva le auto e lui era l'unica persona autorizzata a guidarle. Dopo aver mandato la comune in bancarotta, Rajneesh ebbe la faccia tosta di dichiarare che le automobili erano di proprietà della comune, e non sue.


Scoraggiare le persone a mettere su famiglia è un normale stratagemma dei


guru per evitare che i discepoli spendano soldi per i bambini piuttosto che per il guru stesso. Il discepolo senza prole è un lavoratore migliore e di solito è più strumentabizzabile. La sterilizzazione dei suoi discepoli calzò a pennello nella strategia di Rajneesh di creare un esercito di seguaci per cui "solo la relazione col guru è importante."
Alla madre che si sentiva in colpa per aver abbandonato i suoi figli Rajneesh disse: "Perché ti preoccupi per loro? Tutto sta accadendo come dovrebbe. Te l'ho già detto, i tuoi figli non sono più tua responsabilità. Ora sono una mia responsabilità, io mi sto prendendo cura di loro." 


Durante le elezioni nella contea di Wasco (Oregon), Rajneesh ordinò ai suoi sannyasins di portare coi pullmancirca 2,000 senzatetto da tutte le grandi città Americane per "truccare" le elezioni in suo favore. Alcuni di questi barboni erano poveri malati mentali a cui venne data birra mischiata a droghe per mantenerli docili e gestibili. Il diabolico piano per frodare i voti di Rajneesh fallì e quei poveri derelitti e malati di mente vennero rispediti sulle strade, usati e abbandonati.

La comune di Rajneesh collassò nel 1985, quando Rajneesh in persona rivelò che i dirigenti della comune (ovvero i membri fidati del suo cerchio interno) avevano commesso numerosi gravi crimini, un’attacco biologico contro i cittadini di The Dalles, tentando di avvelenare l’intera popolazione riversando salmonella nelle riserve d’acqua potabile della città mandandone all’ospedale a centinaia (tutto documentato nei quattro anni di indagini da parte del FBI).


Durante le tensioni fra Rajneesh e i locali questi furono i suoi commenti attraverso il suo portavoce:
"L'inizio della guerra civile in questo paese." "Morirò... dipingerò col mio sangue i bulldozer." "Vedrete cosa succede se verrete qui a far del male o interferire... Siamo disposti a morire per la liberta dell'uomo. Ho l'appoggio della mia gente al 100%."


Rajneesh disse chiaramente cosa si aspettava dai suoi discepoli: "Dovete essere pronti a morire." Voleva solo i fedeli. "Se vi fidate completamente di me in questa vita, allora mi seguirete anche nella morte. Se io me ne vado, molti di voi verranno con me."

La parola di Rajneesh era legge e verità assoluta.  "Dovete muovervi con me incondizionatamente; nessuna condizione è accettabile. Talvolta esigo cose che sono assurde. Se mi amate e vi dico "buttatevi da questo palazzo" voi potete buttarvi perché sentite di amarmi." 

Rajneesh disse che voleva che i suoi sannyasins s'impadronissero del mondo" e che aveva studiato Hitler per scoprire i modi per ottenere quell'obbiettivo. "Mi sono innamorato di quest'uomo (Adolf Hitler). Lui è matto, ma io sono più matto."

E. Flother (ex-membro): "Dopo essere venuto a conoscenza del passato di Rajneesh, mi tornava in mente la Germania di Hitler e il suicidio di massa a Jonestown. Era ovvio che le persone più ammirate da Rajneesh nella storia fossero Alessandro il Grande, Josef Stalin e Adolf Hitler.

Alla fine dell'esperimento in Oregon venticinque dei suoi fidati ‘arancioni’ furonoaccusati di associazione al fine di effettuare intercettazioni ambientali illegali, tredici per associazione al fine di violare le leggi sull'immigrazione, otto per dichiarazioni false a pubblici ufficiali, tre per aver dato rifugio a un latitante,  tre per associazione a delinquere, uno per furto, uno per criminalità organizzata, uno per incendio doloso di primo grado, due per aggressione di secondo grado, tre per aggressione di primo grado e tre per tentato omicidio... un vero successo. I discepoli di Rajneesh che furono perseguiti per i crimini commessi in Oregon erano tutti dirigenti di primo piano del movimento e di Rajneeshpuram.


In un articolo intitolato “Questa non è democrazia” Rajneesh affermò che lui era a conoscenza di tutto quello che succedeva nell’ashram e che ogni evento è opera sua, e che nessuno deve interferire in qualunque cosa accada, anche se ingiusto o violento. Lui si assume la responsabilità e anche la non responsabilità."
Di conseguenza  fece ogni tipo di sforzo per far ricadere la colpa del suo declino mentale ad un complotto per avvelenarlo. La povera vittima dovette ammettere che in realtà mentiva quando diceva che aveva «discepoli illuminati». È difficile pensare che un megalomane del livello di Rajneesh non fosse a conoscenza dei complotti dei suoi sicari, gettando così luce sull’incurabile contraddizione che l’illuminazione rende completamente ciechi e inconsapevoli a ciò che succede sotto il proprio naso. Rajneesh ha infranto le leggi sull'immigrazione, e su questo mentì in tribunale. Bhagwan Rajneesh non era un assassino o un rapinatore, ma sicuramente era un grande bugiardo e ipocrita.

Rajneesh fu arrestato poco dopo mentre cercava di svignarsela con il suo Jet privato alle Bermuda ma fu arrestato a Charlotte nella Carolina del Nord e incarcerato in più prigioni per dodici giorni, fino a che fu condannato a dieci anni di carcere, sospesi con la condizionale, ed espulso dagli Stati Uniti. La polizia sequestrò sul suo aereo una fortuna in gioielli e danaro, circa un milione di dollari in preziosi e 58.000 dollari.


Uno dei peggiori tratti personali di Rajneesh era che parlava come un duro, ma quando il gioco si faceva duro tirava fuori il carattere di una femminuccia  Egli mise costantemente i suoi discepoli in grandi difficoltà fisiche, che portarono a malattie gravi e persino la morte per alcuni, ma lui ha sempre vissuto nel lusso e non poteva sopportare il disagio fisico senza lamentarsi con la voce stridula di un bambino. Dopo il suo arresto, avvenuto il 28 ottobre 1985, presso l'Aeroporto internazionale di Charlotte, Rajneesh fu stato intervistato dal notiziario televisivo ABC. Egli iniziò la sua intervista dalla prigione piangnucolando con voce stridente riguardo alla poco regale sistemazione della cella. Il suo acuto lamento era così bizzarro e fastidioso che Saturday Night Live (SNL), un popolare show comico televisivo della NBC, utilizzò il filmato sarcasticamente come uno sketch dal titolo: "Il lamentarsi di "DIO".


Fu estradato, ma ben ventuno stati gli negarono l'ingresso. Tentò di rifugiarsi in diversi paesi, compresa l’Italia, ma tutti lo trattarono ingiustamente come un ospite indesiderabile rifiutandogli l’ingresso, alla fine dovette ritornare a Poona. Poco più tardi adottò il soprannome di Osho, "oceanico", ovvero il mare che si riversa nella goccia che fa traboccare l’oceano della sua arroganza.


Al suo ritorno a New Delhi, dopo essere stato espulso dagli Stati Uniti nel 1985, appena atterrato disse: “Gli Americani sono mostri sub-umani che dovrebbero essere distrutti.”
Rajneesh sosteneva di avere il potere dela telepatia del "terzo occhio" e la vista a grande distanza(nonostante questo non poté vedere i tragici eventi nella sua comune in Oregon svolgersi proprio sotto il suo naso?) infatti, era solito ordinare ai i suoi aiutanti di investigare sui visitatori cosicché potesse poi impressionarli con nozioni riguardo alla loro vita privata.

Rajneesh incoraggiava i suoi sannyasins a spiarsi lun l'altro e rivelare i nomi di quelli che fallivano di obbedire agli ordini. I suoi discepoli venivano giudicati dalla loro abilità di arrendersi alla sua volontà, e gli opposti punti di vista venivano etichettati come "non-spirituale mancanza di fede".

Rajneesh spronava gli altri a fidarsi di lui, una cieca fiducia in lui quale maestro illuminato: "Il credo è cieco. Tutti i credo sono ciechi. la fiducia è tutt'altra cosa." (ahhh, già...!)

Il discepolo doveva capire la necessità di abbandonare ogni tipo di pensiero critico e fidarsi ciecamente di Rajneesh. (Rajneesh non aveva concezione di logica o di ragione, a meno che si adattasse a lui e ai suoi scopi.) 
Morì nel 1990 (schiavo del Valium)concludendo la sua vita in uno stato di demenza dovuta a malattia e dipendenza da droghe. Rajneesh rappresentò la prova vivente che la presunta illuminazione, l'intelligenza e l'onestà sono fenomeni chiaramente distinti. Rajneesh diventò un tossicodipendente, eppure fu in grado di canalizzare grande “presenza cosmica” che ha ispirato migliaia di credini. Dalla sua morte (manco a dirlo) le sue idee e la loro popolarità sono decisamente aumentate così come i credini di tutto il mondo che se le bevono. 

Rajneesh una volta dichiarò che anche le piante hanno un'anima, e che se un uomo illuminato (tipo Rajneesh stesso) si siede accanto a una pianta, quella pianta sarebbe così onorata che nella sua prossima reincarnazione potrebbe nascere come essere umano. Trovo che questa inutile, egocentrica dichiarazione dissipa ogni sospetto che per la maggior parte del tempo Rajneesh apriva la bocca senza pensare a quello che stava dicendo.

In un'altra occasione, Rajneesh dichiarò che siamo attratti da belle persone perché la loro bellezza esteriore rappresenta la bellezza interiore delle loro anime, perché è l'anima che crea il corpo fisico e la mente. La scienza ha dimostrato in modo conclusivo che il DNA crea il corpo e il cervello, e non certo la misteriosa e immateriale "anima". Bellezza esteriore non sempre significa bellezza interiore, o anche una mente sana. Il famigerato serial killer Ted Bundy era bello fisicamente, eppure si stima abbia ucciso tra 35 e 50 donne solo per il brivido di farlo. Se il grande Rajneesh sbagliava riguardo a cose così basilari, avrebbe potuto prendere abbagli su qualsiasi cosa. 

Tenendo presente la sua stessa affermazione che lui era a conoscenza di tutto quello che succedeva nell’ashram e che ogni evento è opera sua... è superfluo dire che Rajneesh approvava l'espressione totale di rabbia e di violenza.


La violenza fisica, in teoria, non sarebbe stata più usata nell'ashram di Poona dal marzo del 1979, tuttavia, così come con altre sette le cui pratiche poco raccomandabili sono state esposte pubblicamente e ridicolizzate, le attività brutali spesso non vengono interrotte quanto semanticamente ridefinite o soltanto nascoste più efficacemente alla vista del pubblico. Il teorico cambio nella politica della violenza all'interno "cambiò" come  reazione alle lamentele di parenti e amici e altre persone esterne. Vennero impiegati abiti protettivi, cambiarono solo le dinamiche, ma di certo non cambiò la filosofia dietro alla violenza.

Estratto da "Ubriachi di Divino":

"Sette persone tenevano giù Stephen, bloccandogli braccia e gambe. Somendra si sedette di fronte a lui, e cominciò a dare fuori di matto - torcendogli la testa e colpendolo in faccia. Altre persone nel gruppo si unirono a lui. Lo stavano colpendo da tutte le parti, facendogli male. Ma Stephen non poteva arrabbiarsi, e rimase nella sua testa sentendosi a loro grato, sapendo che stavano solo cercando di aiutarlo. Tutti continuarono a picchiarlo." 




"Si avvicinò a lei e la schiaffeggiò. "Spintonatela" disse agli altri. "Prendetela a schiaffi. È lei a volerlo." Improvvisamente le erano tutti addosso. Lei era a terra e tutti la colpivano e continuavano a colpirla, spiaccicandola a terra così che non potesse reagire, che non potesse sfuggire. Lei cominciò a piangere. Erano lacrime di frustrazione, di rabbia, di impotenza. Ma non si fermarono e continuarono a farle male. Ogni parte del suo corpo era lacero, livido, contuso.

"Finalmente si fermarono, ma Teertha non sembrò pensare che fosse sufficiente..."

"Strisciò verso il punto dove sedeva Govind, tutta la sua rabbia e il risentimento focalizzata su di lui. Lui era il peggiore era spregevole - colpendola dove sapeva che avrebbe fatto male, con i gomiti e le ginocchia, crudele, feroce."

"Colpire una donna. Mio Dio! ma cosa sta facendo?"

"Sembrava ipnotizzato, e tutti intorno al lui furono presi da un raptus di rabbia e violenza."

"No!" gridò: "No! Ti prego no! Non mi colpire, non mi colpire! Lei arricciò in una palla in un angolo, con un cuscino che le copriva la testa. Lui la colpì, la colpì ripetutamente."



Questo tipo di attività - lungi dal generare la cosiddetta illuminazione - era semplicemente una violenza sistematica e insensata, non importa come venga razionalizzata. Tutto ciò che poteva generare erano braccia, mascelle, gambe, costole rotte, fino a generare persone rotte. Il messaggio esoterico è forse la cosa più distruttiva: che la violenza può essere un'attività spirituale o "divina".



R. Price lasciò il gruppo nel 1978 disse in una lettera a 'Time': ossa rotte sono normali, i lividi, le contusioni e le abrasioni non si contano. Come si può affermare che le emozioni delle persone coinvolte, dei seguaci sono espresse in modo "compassionevole"? L'odio verso l'umanità, verso i loro parenti, verso se stessi, senza direzione, senza obbiettivo. Odio,puro e semplice. Nati nell'odio, brasati in esso."



L'intimidazione, le molestie (fino all a reclusione) e la pressione imposta dall'organizzazione sui discepoli era esercitata dall'elite dirigente definita "Egoista, fredda e dura" che esigeva obbedienza totale al loro volere. Chi pensa che Rajneeesh non sapesse di questi ripetuti episodi di violenza all'interno del gruppo è un illuso credino. Rajneesh si riferiva a tale violenza come a "compassione oggettiva."




Ci furono stupri, un ex-membro racconta di essere sato testimone dell stupro di una donna . L'unico commento del leader di quel gruppo fu: "Stai alla larga, questa è terapia di gruppo." Ex-sannyasins riferirono al giornale di Portland, Oregon che le menti danneggiate e gli stupri facevano parte del fluire e della celebrazione dell'amore.


J. Baran, un ex-monaco zen che aiutava quelli usciti dalla setta disse che "la violenza e l'abuso ... nella comunità di Poona erano ben documentati. Erano sistematici e continuarono per anni. I membri vomitavano le stesse parole di Rajneesh per giustificarli."

Da affermazioni di ex-membri, molti discepoli in India che erano senza soldi furono costretti a vendere droga o a prostituirsi per vivere nell'ashram, i più fortunati di loro lasciarono quando si resero conto che numerosi seguaci erano impazziti o avevano commesso suicidio.

Nall'articolo "Sannyas o Suicidio" Rajneesh disse: "Sannyas (ovvero il cammino che risveglia il potenziale creativo dormiente, inesplorato e inespresso all'interno della consapevolezza di ciascun individuo) e suicidio sono sinonimi. Questa è la mia esperienza: tu puoi diventare un sannyasin solo quando hai raggiunto il punto dove se non è sannyas, allora è il suicidio... sannyas è un rischio. Le persone intelligenti, sane e sensibili nella loro vita hanno solo tre alternative, la follia, il suicidio, o diventare sannyasin. Arriverà il momento cin cui o ti suiciderai o diventerai illuminato! Quel momento è prezioso, ed è lì che sarà necessario il maestro, altrimenti le persone commetteranno suicidio."

La storia di un ricco Australiano è uno dei macabri testamenti del condizionamento dell'ashram. Egli diventò uno dei primi discepoli di Rajneesh. (e come tutti i ricchi venne corteggiato e donò generosamente a supporto del movimento, ma non fu mai ricambiato) La tragedia è evidente, perchè questo sannyasin "sensibile e intelligente" fu uno di quelli che si tolse la vita e qualcuno ottenne una copia del suo diario personale.  Qui di seguito alcuni estratti dal suo rinvenuto diario:
"Mi sento solo, piango, piango, così solo in mezzo a tutti quelii chiamati sannyasins, così solo. Il passato era stupendo. Ora sono perduto in India. Morte, l'estremo distacco. La scelta. Smesso di respirare. Il cuore s'è fermato. Paura. Cado. Visione intensa. Solo, completamente solo. L'evoluzione continua. Non c'è 'reale'. [ultima voce]  Conoscere meno, sentire di più, meno attaccato ai sensi, la tristezza continua a incalzare."

Morì poco tempo dopo aver scritto quest'ultima frase. Il sannyasin, alla fine, non trovò mai l'illuminazione promessa, per non parlare di amore e libertà che Rajneesh aveva promesso, ma trovò soltanto miseria e morte.

Non sorprende ciò che scrive un ex-membro nell'edizione tedesca di 'Business Week':
"Più che abbattere le barriere emozionali e gli inutili blocchi psicologici l’ashram di Rajneesh è stato un inesperto, maldestro esperimento su vite umane e stati mentali. L’istituto psichiatrico di Poona porta ancora i segni dei danni riportati dai sannyasins. Molti ricercatori spirituali dovettero essere ammessi nell’istituto prima di essere rispediti a casa nel loro paese. Solo nel consolato Tedesco a Bombay vennero trattati dai 50 ai 60 di tali casi ogni anno."


Circa l’85% dei residenti dell’ashram di Pune avevano contratto malattie veneree e alle donne rimaste incinte Rajneesh disse di abortire e sterilizzarsi. Le donne scrivevano al Bhagwan chiedendo: “Sono incinta, cosa devo fare?” E lui ripeteva:”Abortisci e sterilizzati!” Parlava con così tanto amore riguardo ai bambini, ma dietro le quinte tutti venivano steririzzati. Non nacquero bambini nell’ashram. 

Omicidi, stupri, misteriose sparizioni, minacce, abuso di droghe, bambini dell’ashram abbandonati a mendicare per le strade di Poona, tutto perpetrato da quegli incredibili ibridi arancioni che credevano di essere i pionieri delle nuove e audaci ridefinizioni della parola “amore”.


Rajneesh mentiva per salvare la faccia, per evitare responsabilità, per coprire i suoi errori, e per acquisire potere personale. Quello che c'è di reale a questo mondo sono i fatti, e Osho travisava i fatti giornalmente. Rajneesh usava le persone, era un bugiardo e tradiva la fiducia dei suoi discepoli. Questo tradimento portò al suicidio Vivek, sua amica di lunga data e compagna, per mezzo di overdose di sonniferi. Rajneesh mentì anche riguardo alla sua morte, calunniando il suo grande amore sulla sua tomba affermando che Vivek soffrisse di depressione cronica dovuta a instabilità emozionale. Tutti quelli che la conoscevano dicono che ciò è assolutamente falso: era una donna radiosa. Rajneesh mentì riguardo alla sua morte per evitare di prendersi la responsabilità per il suo incostante, insensato e patologico comportamento. Quando Vivek si rese conto che il suo vero amore, "il Buddha del tubo di gomma" così come egli stesso si definiva quando inalava il protossido d'azoto, era precipitato nella pazzia, si tolse la vita per disperazione. Rajneesh la spinse al suicidio perché ella non poteva più assorbire né tollerare il suo collasso mentale. Vivek ingerì una dose fatale di sonniferi in un Hotel a Bombay un mese prima della morte di Rajneesh.

Il suicidio i Vivek fu un gesto eclatante appena prima della celebrazione del compleanno di Rajneesh. Nella comune in Oregon egli aveva minacciato di suicidarsi tante volte, ponendo la sua morte come una spada di Damocle sulla testa dei suoi discepoli, per ricattarli costringendoli ad obbedire ai suoi ordini. (Il maestro usava l'antica tecnica adulta  e illuminata di sbattere i piedini a terra e trattenere il respiro finché non fosse accontentato)


Le perle di Osho:

"Non ti chiedo di credere negli altri. Quello è solo il risultato di una mancanza di fiducia in se stessi."

(Essendo anche lui parte degli ‘altri’ rispetto a te, credere in lui è anch’esso il risultato di una mancanza di fiducia in se stessi, ma tanto il credino non se ne accorge.)

Qualcuno mi chiese tempo fa se l’anima esiste oppure no. Risposi: “Se hai occhi per vederla, l’anima esiste; altrimenti, no.”

(Ah, furbacchione! Se ci credi, hai quindi occhi per vederla, perciò deve per forza esistere.) 

Per essere sani mentalmente bisogna attraversare molte follie.

(Trucco vecchio come il mondo, usato da tutti i maestri belli e brutti, compreso Burton, per giustificare le proprie azioni e contraddizioni.)

Metti radici nella terra, così potrai ergerti alto nel cielo, metti radici nel mondo visibile, così da poter raggiungere l’invisibile. 

(Domanda: In quale parte del mondo visibile si possono piantare le radici dell’Invisibile? Forse nel campo dei Miracoli vicino al paese di Acchiappacitrulli, dove piantò le monete d'oro Pinocchio?)

“La consapevolezza non può esistere nel dualismo e la mente non può esistere senza il dualismo.”

("Come si può comprederlo ciò? Abbandonate la mente, smettete di pensare e date retta a me.”) 

Il problema autentico è risvegliare nell’individuo quel tanto di consapevolezza capace di generare in lui il desiderio di divenire libero, intelligente, autorealizzato e pienamente consapevole.

(Ma non avevi appena detto che la consapevolezza non può esistere nel dualismo?)

“La povertà viene considerata qualcosa di spirituale. Una vera sciocchezza. La povertà non è spirituale, è brutta. È una ferita che bisogna curare.” 

(“... a cominciare da me: ancora Rolls Royces grazie, la povertà è davvero una brutta cosa!”)

“La meditazione funziona perché ci porta oltre la mente, in un posto di quiete, silenzio e pace... Perché la meditazione è semplicemente uno stato di consapevolezza rilassata.”

(La meditazione funziona per azzittire il fracasso della mente, solo che quando smetti ricomincia. Purtroppo la meditazione è un biglietto di andata e ritorno.)

“Come mai mi contraddico? Non sono qui per insegnarti una filosofia. Un filosofo deve essere molto coerente, dev’essere perfetto, logico, razionale, sempre pronto a discutere e a provare le sue affermazioni. Io non sono un filosofo. Non sono qui per darti un dogma coerente a cui ti possa attaccare. Tutto il mio lavoro è darti una non-mente.”

(“Per cui posso dire tutto quello che mi pare e piace. Il dogma non ve lo do io, ve lo siete venuto a prendere voi credini. Io non sono un filosofo, sono un venditore, e le non-menti le potete trovare lì sullo scaffale, prima di arrivare alla cassa.”)

"Non sono qui per soddisfare le tue aspettative. Se lo facessi , non sarei mai in grado di trasformarti. Sono qui per distruggere tutte le tue aspettative, sono qui per scioccarti, la mente si fermerà. Non riuscirai più a comprendere cosa accade…e quello è proprio il punto in cui qualcosa di nuovo può penetrare dentro di te."

(Grazie, ma preferisco non raggiungere il punto in cui la mente mi andrà in pappa, perché non desidero che nulla penetri dentro di me senza che me ne accorga.)

"Non ho alcun insegnamento, dottrina o disciplina da darti. Tutto il mio lavoro tende a svegliarti. Non è un insegnamento, è solo acqua fredda che ti viene buttata negli occhi. Quando ti sveglierai, non scoprirai di essere uguale a me, una mia fotocopia. Sarai te stesso, ne cristiano, ne hindu, ne musulmano…un fiore unico."

(Più che acqua fredda, acqua santa!)


In Oregon, Rajneesh dichiarò ai media: "La mia religione è l'unica religione!"

(Diplomazia e modestia erano decisamente il suo forte.) 

"Perché essere possessivi? La non-possessività è di base fiducia nell’esistenza.


Non c’è bisogno di possedere perché il tutto ti appartiene già."

(Parla bene il nababbo, facile! “Banda di straccioni pezzenti, giù le mani dalle mie Rolls, mi ci lasciate le impronte!”)

"Senza intelligenza non può esserci felicità.


L'uomo può essere felice solo se è intelligente, molto intelligente."

(“Vi vedo tristi amici miei, incurabilmente tristi cari i miei credini.”)

“La maggioranza è formata da sciocchi, da veri sciocchi. Guardati dalla maggioranza.


Se tante persone seguono qualcosa, è una prova sufficiente che è una cosa sbagliata. La verità accade agli individui, non alle masse."

(“Voi non siete una massa, ma siete migliaia di singoli individui!”)

"Gli ideali sono delle buone evasioni. Gli idealisti sono i più sottili fra gli egoisti."

(Non eri quello che vedeva l’anima e voleva creare una città per ristabilire il rapporto tra Dio e l’uomo?)


 “Io non sono ipocrita. Io sono il più povero uomo sulla terra. Non ho un solocentesimo con me...” La frase è riportata nel capitolo della sua biografia dedicato alle sue 93 Rolls Royce. Dice, sempre in questo luogo,: “Quelle macchine non mi appartengono - nulla mi appartiene. Sono il più povero uomo nell'intero mondo, che vive il più riccamente possibile la vita. La mia gente mi ama; vogliono fare qualcosa per me. Tutte quelle macchine appartengono alla comune. Loro le rendono disponibili a me per un'ora ciascun giorno. Io non so che macchina essi portano, ma una cosa è certa, che io sto bene solo in una Silver Spur. E loro mi amano così tanto che stanno tentando di avere trecensosessantacinque Rolls Royce, una per ciascun giorno. E io dico “perchè no? Che idea geniale!”

(No comment).
 
Il signor Chandra Moham non solo ammette, candidamente, che guida male e sconsideratamente, ma, quando guida odia che qualcuno glielo faccia notare  “preferisco piuttosto morire guidando erroneamente che essere salvato dai consigli di qualcuno” ...  “Son fatto così”, conclude, “ed è troppo tardi per cambiare (That's the way I am and it is too late to change)”.

(No comment.)
 
"Non puoi diventare una rosa, ma questa non è una ragione per diventare una spina.


Non puoi diventare una stella sfavillante nel cielo, ma devi diventare la nuvola scura che copre la sua luce? Lascia che ti dica un piccolo segreto:l'uomo che non diventa una spina diventa un fiore, e l'uomo che non diventa una nuvola scura diventa proprio la stella scintillante."

(Il piccolo segreto è che quindi è possibile diventare una rosa, ma senza spine altrimenti la faccenda si complica e lui non può dire le sue fregnacce.) 

Per la sua partenza fisica dal mondo, lasciò la seguente epigrafe: “Osho. Mai nato, mai morto, ha solo visitato questo pianeta Terra."

(La stessa cosa che disse Nisargadatta... ma non potevano starsene a casa loro? Andate a raccontarlo agli abitanti della città di Antilope nella contea di Wasco in Oregon dove una placca commemorativa legge:  “Dedicata a quelli di questa comunità che durante l'invasione e l'occupazione di Rajneesh del 1981-1985 rimasero, resistettero e ricordarono ......

- "La sola cosa necessaria affinché il male trionfi è che gli uomini buoni non facciano nulla - Edmunde Burke”)



139 commenti:

  1. Meno male che ci sei tu a risvegliare tanti credini...era ora arrivasse uno così, erano millenni che l'uomo attendeva questo momento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi domando su quali prove si basano queste tue pseudo-affermazioni da mercante da quattro soldi?
      Percepisco in questo post solo astio e amarezza,non si hanno chiarimenti chiari e obiettivi,ma intrisi di pareri negativi personali.

      Vuoi fare VERAMENTE qualcosa di utile per la gente?

      Contribuisci anche tu ai botti di capodanno!Sparati!

      Elimina
    2. LEGGETE GENTE LEGGETE BENE!

      http://www.fuocosacro.com/pagine/maestri/osho2.htm#_Toc52625051

      DOCUMENTATEVI

      http://www.fuocosacro.com/pagine/maestri/osho2.htm#_Toc52625051

      BUONE RIFLESSIONI

      Elimina
    3. Ma allora se OSCIO è satanico a chi dobbiamo credere?
      Parlate male di kristamurti,di Marajai,Ecartolle..

      Ho recentemente scoperto che anche Satana è Satanico,ma di brutto,decisamente molto cattivo direi!

      Credino disperato

      Elimina
  2. Caro Anonimo, sono pienamente d’accordo con te, basterebbe lasciare che il buon senso si affacciasse a guardare santi come Osho attraverso gli occhi senza il prosciutto della fede per vedere la falsità e l’ipocrisia che li contraddistingue; purtroppo il credino che da millenni sogna il sogno del risveglio non ha alcun desiderio di svegliarsi. Il credino è talmente invasato/intasato che è incapace di confutare ogni cosa che metta in dubbio le proprie convinzioni, proprio perché quest’ultime sono state fabbricate dalla fede quando in lui ha sconfitto e spodestato il raziocinio. Grazie per la partecipazione e per le parole di incoraggiamento.

    RispondiElimina
  3. Qui non ci siamo proprio. Premetto che sfondi una porta aperta dal momento che non sopporto Osho.
    Io sono un fan della logica, sono senzafede e antidogmatico (non sono un frikkettone fankazzista se può esserti d'aiuto per inquadrarmi), ma sono un "credino".
    I tuoi ragionamenti non sono logici, per due motivi:
    1) non conosci tutti i dati che interessano il ragionamento. Osho si contraddice in continuazione, lo dice chiaramente e ripetutamente che lo fa apposta. Tralasciando la possibilità (più una certezza) che fosse il solito trucchetto per mettere le mani avanti, non puoi dedurre tutte le tue elucubrazioni su di una conoscenza così parziale di quello di cui parli, soprattuto ignorando un aspetto così importante. Ma andando sul pratico, senza farci le pippe mentali,
    2)Ti dice niente Godel? Godel ha messo la parola FINE alla logica matematica (non so se mi spiego) asserendo (in soldoni) che non è possibile definire la matematica ATTRAVERSO la matematica (lo prova SCIENTIFICAMENTE). Avrai intuito che questo è un motivo solo parziale, è più un invito a porti dei dubbi e a non spiattellare certezze così tranquillamente, perchè le prove che non hai potrebbero essere dietro l'angolo.
    3) Visto che il secondo era solamente parziale ne aggiungo un altro: ti rendi conto che stai facendo esattamente la stessa cosa che stai criticando, vero?

    RispondiElimina
  4. Che tu sia un fan della logica lo si capisce quando affermi di essere senza fede, antidogmatico e al tempo stesso di essere un credino.
    Anche se, riluttante, dovessi approfondire di più la mia conoscenza sui dati a riguardo il risultato non cambierebbe. Per il credino invece è diverso, perché per il suo ragionamento egli non usa né logica né senso comune.

    Se Godel ha messo la parola ‘fine’ alla logica matematica, buon per lui.

    Comunque sono d’accordo con te, per quanto riguarda l’ignoto, reputo di avere una cognizione a riguardo molto parziale, striminzita, quasi inestistente, ma senza dubbio inutile.

    Condivido pienamente il tuo punto di vista che le prove che non ho potrebbero essere dietro l’angolo o anche sotto l’asciugamano. Anche mio nonno me lo diceva che se avesse avuto cinque palle sarebbe stato un flipper. Più che una ricerca del fantomatico ‘Sé’ quella del credino sembra più una giustificazione dell’ipotetico ‘e se?’.

    È paradossale come agli occhi del credino dire che qualcosa non esiste in assenza di prove è una falsa certezza, mentre credere che esista diventa una plausibile probabilità.

    Fra il non- credere a qualcosa la cui esistenza ipotetica non è in alcun modo dimostrata e il credere che invece essa esista c’è una differenza sottile che è data dalla natura della cosa in questione. Di fatto, fino a prova contraria, a livello pratico il suo essere rimane ipotetico, mentre il suo non-essere è chiaramente manifesto. Dimostrare l’assenza di qualcosa è superfluo per cui la suddetta differenza tra credere e non-credere risulta sottile ma al tempo stesso sostanziale.

    RispondiElimina
  5. "Anche se, riluttante, dovessi approfondire di più la mia conoscenza sui dati a riguardo il risultato non cambierebbe."

    Mi piacerebbe sapere come fai a esserne così sicuro. E' antiscientifico questo attegiamento, quindi tu stesso sei un credino.

    Poi (tralascio l'ironia scadente, anche per internet):

    "Se Godel ha messo la parola ‘fine’ alla logica matematica, buon per lui."

    No, buon per me :). Essendo una persona che ragiona senza ragionare è chiaro che non hai afferrato. Te lo spiego (in spiccioli stavolta): è impossibile autodefinire un concetto (paradosso del mentitore, cerca su google). Tu stai facendo ESATTAMENTE questo. Anzi fai di peggio, utilizzi un linguaggio per definire qualcosa che neanche sai, perchè se lo sapresti o avresti la prova definitiva per confutarlo (come ha fatto Godel) o non ce l'avresti, ma di certo non vomiteresti supposizioni infondate (ci arrivi adesso?).

    "È paradossale come agli occhi del credino dire che qualcosa non esiste in assenza di prove è una falsa certezza, mentre credere che esista diventa una plausibile probabilità."

    L'unico che ha certezze qua sei tu, per quanto mi riguarda mi tengo il beneficio del dubbio. Però sei in buona compagnia, anche Einstein era convinto che la luce era il limite.

    "Fra il non- credere a qualcosa la cui esistenza ipotetica non è in alcun modo dimostrata e il credere che invece essa esista c’è una differenza sottile che è data dalla natura della cosa in questione. Di fatto, fino a prova contraria, a livello pratico il suo essere rimane ipotetico,..bla..bla..bla."

    Vedi sopra. Sei tu l'unico che crede un qualcosa.

    RispondiElimina
  6. Non c’è che dire, mi hai proprio messo al mio posto. Vedo che appartieni alla specie dei credini dalla logica ferrea, ma pur sempre contraddittoria. Al credino che parla dell’ignoto non gli si può dire nulla perché l’ignoto non si conosce... diabolico! La scellerata certezza dei tuoi accondiscendenti dubbi formati da inconfutabile perplessità è quantomeno affascinante... ma il discorso è diventato così intellettuale e pedante che non si sa più di che cosa stai parlando. Pensavo che oramai avessi capito che il punto del discorso sul credino è proprio l’ironia della sua follia. Tale follia è così semplicemente priva di alcun senso e del tutto vana che farcirla di intricate congetture la rende senza dubbio più complicata, ma di certo non meno inutile. Il credino intellettuale è ghiotto di teorie mirate a distolgliere l’attenzione dalla sua ovvia scelleratezza. Vuoi dimostrare che non si può dire che qualcosa non c’è perché in teoria invece potrebbe esserci e che non se ne può parlare perché non la si conosce: fantastico! E allora? Di che cosa stai parlando? Perché se stiamo parlando di qualcosa che, per il medesimo rispetto, può esserne un’altra, volerne dimostrare la possibilità, in spiccioli, è pura masturbazione mentale di cui il credino ne ha fatto una professione.

    RispondiElimina
  7. bah, veramente credo che il confronto con te sia inutile, quando trovi qualcuno che ti espone le proprie idee in modo intelligente, ecco che ti arrampichi sugli specchi e fai un vuoto ed inutile giro di parole. Quello che ti ha detto Anonimo mi sembrava molto coerente e tu invece di rispondere con altrettanta coerenza ci hai ricamato sopra un discorso abbastanza misero...mi chiedo: non è che non sei cambiato molto da quando frequentavi la Quarta Via?

    Occhio ragazzo mio, che alla fine si cambia solo in apparenza e non in sostanza.

    RispondiElimina
  8. Quando si sta parlando di niente, ciò che si dice è sempre misero.

    RispondiElimina
  9. In realtá smoderatore si rimane sempre gli stessi: fede o non fede sono la stessa cosa. Ció che ci fa male è la rigidiá della fede e la rigiditá della non fede.
    Essa è ció che ci rende credini.

    RispondiElimina
  10. Non si tratta tanto di fede e non-fede, ma piuttosto di fede e raziocinio: l'una esclude l'altro, sono incompatibili. Una delle differenze è che la fede non sa ridere di sé stessa.

    RispondiElimina
  11. Fede e raziocinio possono non andare nella stessa direzione, ma le uniscono la medesima cosa, quando entrambe sono estreme: la cocciutaggine, la rigiditá sulle proprie posizioni. In questo senso sono certo che quando credevi nella Quarta Via avevi la sensazione di avere la veritá in mano. Allo stesso modo ora, le cose non sono cambiate. Tu sei sempre lo stesso.

    Un saluto.

    RispondiElimina
  12. La fede è deleteria e inutile quando è troppa o poca; il raziocinio quando è troppo poco.

    RispondiElimina
  13. O sea che la fede è sempre inutile, sia quando è troppa che quando é poca, il raziocinio è sempre inutile quando è troppo poco---

    Un mio suggerimento: mentre alcune religioni si riuniscono per adorare il loro Dio ogni anno, ti suggerisco di consultare questo sito web http://www.uaar.it/ anche loro fanno un incontro l'anno alla dea Scienza, oggi ancora piu' bella della cara vecchia Diana degli Efesi. (Cosi gridavano gli antichi efesini alla loro Dea Diana "Grande, Grande è la Diana degli Efesi - Atti 19:28)
    Potresti sicuramente risparmiare, se prima andavi ad Apollo una volta l'anno potrai fare un peregrinnaggio piu' breve e sicuramente meno costoso fra queste persone.

    Sono certi, convinti di quello che predicano.
    Molti di loro sono come te.
    Sentendoli parlare si infiammano allo stesso modo, con lo stesso tono di voce, con la stessa capacitá di non vedere come le emozioni loro si caricano... per esercitare la rivincita emotiva di cui hanno bisogno: io ho ragione. Non è forse per questo che in passato si sono costruiti dei e religioni al fine di poter dire ad un popolo vicino, ma di religione diversa, "Io ho ragione!" ?

    "Solo l'uomo e il corretto pensare". Gridano a gran voce i razionalisti!
    (Grande è la Diana degli Efesi! qualcuno gridava 2000 anni fa....)
    Tu SEI IL CREDINO.
    TU.

    Non c'é molta differenza dal mio amico Testimone di Geova che grida, con la stessa veemenza e forza
    "Solo Geova e la Torre di Guardia hanno ragione di essere".
    (Grande è la Diana degli Efesi! qualcuno gridava 2000 anni fa....)
    Tu sei il Credino.
    Tu.

    E cosí continuiamo a girare su noi stessi, alla ricerca di quelle sensazioni che mai ci sazieranno, né mai ci riempiranno il cuore, se non per un breve, leggerissimo attimo.
    Passiamo dalla fede alla non fede e non ci rendiamo conto che il problema non si nasconde in nessuno di questi due estremi.

    Il secreto è nell'imparare a non essere rigidi.
    Forse....

    Forse fra qualche anno ci incontreremo... credo che la fase che stai passando sia davvero importante per te... sei stato un uomo sincero, hai creduto in persone di cui poi ti sei reso conto che non erano degne della tua stima.

    A causa di questo dolore ti sei allontanato da tutto e hai fatto bene.

    Ma non ti sei perso.
    Sono certo che ci vedremo.
    Questa nuova fase della tua vita, fra qualche anno, una volta che la tua rabbia antica per il dolore che si e' risvegliato in te a causa dell'abuso ricevuto passerá, ti lascerá la possibilitá di leggere quello che ti ho scritto con pacatezza e senza desiderio di rivalitá.

    Solo dopo che la fede diventa ripudia e la ripuda fede, solo allora si potranno avere veri credenti.

    E tu ti stai preparando.
    Dio ti benedica nel tuo Viaggio.

    RispondiElimina
  14. Brancalenone23/01/12, 23:08

    ammazza! Caro smoderatore anche se un impulso mi spingerebbe a dirti che te lo meriti, questa volta mi semba troppo anche per te! Questo tipo non se lo merita nessuno, anzi no, magari il Brizzi potrebbe trovarlo utile uno cosi'. hahahahahah (come mi diverto)
    Anche poetico.... (con la voce del profeta Brancaleonesco) dice:" Un giooornooo cii riiincontrerreeeemo (che incubo) seenzaaa odiooooo ne' rancoooreee (parla pe' tte cche noi ce ne avremo 'na cifra....), belli come diii(?) greciii(vabbe' qui esagero) e saggiiiiii.....ecc ecc "!!!Che bello tutto cio', saggio e compassionevole al tempo stesso!

    Magari e' possibile avere tropppa fede nella logica e troppa poca logica nella fede......

    RispondiElimina
  15. Caro Brancalenone, mi era sfuggito il nome, che infatti tradisce la tua natura mangianima e salamonica. L’unico modo per ovviare alla pena del commento del Fenonimo è leggerlo con la voce del profeta dell’Armata Brancaleone: grazie, è stato molto divertente. Per quanto riguarda tale Fenonimo Veggente non posso nascondere la mia sorpresa e compiacimento nel vederlo autoproclamarsi con tanta accondiscendenza e orgoglio un vero credino.

    “Longo è lo cammino,
    ma grande è la meta!
    Vade retro Satan...”

    http://www.youtube.com/watch?v=s5dajVc3KF8

    http://www.youtube.com/watch?v=_SmxAJbeu84&feature=related

    RispondiElimina
  16. attenti che questo Oscio e' pericoloso,oh saputo che l'anno ingabbiato per avere commesso crimini atroci.Possedeva denaro e sesso e forse droga anche.ne parlano male la chiesa cattolica e il vaticano,se lo dicono loro che e' satanico,allora significa davvero che Oscio e' malvagio e crudele come il maligno,
    state attenti e spargete la voceee

    RispondiElimina
  17. smoderatore25/10/12, 17:38

    Bentornato.
    Mi hai appena ricordato di aggiungere un aggiornamento sul post di Osho. Grazie.

    RispondiElimina
  18. OSCIO è satanico più di GURGIEF e quindi state attenti
    HARRI POTER è diabolico e trasmette satanismo ai bambini
    divulgate le informazioni di questo BLOG !!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  19. Anonymous azzardo un'ipotesi : mi sa che ti sei sorbito tutti gli insegnamenti di Gurgief, oscio & Co. e di conseguenza ora vivi nello stato di risveglio dall'alto del quale ti senti di poter ridicolizzare chi ha un punto di vista diverso dal tuo. sbaglio??

    RispondiElimina
  20. Tu sei crudele come OSCIO perchè sei suo seguace,ascoltaci,segui questo blog per il tuo bene,noi siamo la verità,questo blog è per te,affichè tu possa capire quanto OSCIO e GURJIEFF siano solo un rigurgito della new age!!Qui ho imparato tante cose sagge e importanti riguardo questi personaggi falsi.Impara da qui e non seguire questi maestri!!!
    Se non credi che HARRY POTTER è diabolico leggiti gli articoli di giacindo butindaro,lui è un sostenitore di questo blog,si fà chiamare smoderatore qui!
    buone riflessioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mai ce l'hai così tanto con Butindaro, infondo siete molto simili: dite delle grandi verità in modo talmente ridicolo da farle sembrare idiozie.

      Elimina
  21. Se non lo hai capito guarda che Smoderatore è Giacindo Illuminato Butindaro.
    Sappiamo bene quando Butindaro disprezzi molto questa new age!
    Perciò se ancora non fosse chiaro,Illuminato Butindaro ha creato questo blog per aggredire subdolamente le altre religioni,colpendo alla base.
    Prova a riflettere,"smoderatore" significa "smondare i credi",Butindaro fà la stessa cosa,appunto per questo si autodefinisce Smoderatore in questo Blog,ma questo non deve trarvi in inganno.
    Buona Serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Smondare i credi" è bellissima! si vede che sei abituato a decifrare i messaggi ermetici. A prescindere da chi sia lo smoderatore so per esperienza diretta che ci sono due modi per imparare. Il primo è attingere dall'esperienza di altri, metodo più semplice ma assai snobbato. il secondo è sbatterci il muso in prima persona e questo metodo, sebbene molto doloroso e dalle conseguenze che possono oscillare dal nefasto all'irreversibile, è sicuramene il più efficace.
      Questo per dirti che qualcuno si è preso la briga di mettere a disposizone la sua esperienza in rete. se la ritieni utile fanne tesoro o almeno fa che ti entri "una pulce nell'orecchio" diversamente vai e prova in prima persona.
      Buona serata a te.

      Elimina
  22. Troppo sottile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tutt'altro: grossolana e sfacciatamente vera e proprio per questo efficace!

      Elimina
  23. O miei Dei quante paturnie. Don't worry, be happy!

    RispondiElimina
  24. ah ah sei divertente, cmq io sono Il perfetto risvegliato, si questa realtà esiste ma è illusoria.
    Noi siamo particelle uscite dall'UNO PERMANENTE mai nato mai creato e mai morto, il grande spirito senza forma.
    Riunendo la particella con Lui torniamo a ESSERE LUI STESSO.
    La particella è l'ego, la mente che frulla i pensieri.
    Se raggiungi la calma, la quiete, vinci le paure, voli nello spazio e nel vuoto infinito, poi diventi particella e torni nel CORPO DEL DIVINO UOMO ORIGINALE SENZA FORMA : L'Uno e unico vero essere orginario da cui tutti noi usciamo e con egoismo creiamo forme, mondi, dei, uomini, piante, terra, fuochi e cieli.

    Sei simpaticissimo perchè molti non sono Illuminati e sono esattamente come dici.
    Ma altrettanti sono Svegliati e hanno calma, pace e raggiungono L'uno, ottenendo pace e consapevolezza: per sempre.

    Ciao.

    Lancillotto


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lancillotto,

      anche tu sei molto divertente!

      Elimina
  25. Scusa eh ma questa tua: La meditazione funziona per azzittire il fracasso della mente, solo che quando smetti ricomincia. Purtroppo la meditazione è un biglietto di andata e ritorno.
    è solo una parzialità, Lui dice una cosa che solo uno Svegliato può confermarti, perchè ha raggiunto l'unità con L'UNO PERMANENTE.
    Se poi vuoi con uno sforzo ulteriore di volontà LOGICA (non della mente egoica razionale e della mente subconscia) puoi fare NON PIU' RITORNO NEL CORPO FISICO: come stava facendo Gotama il Buddha ..che è stato fermato da Brahma in persona, se no andava subito, appena s'era illuminato.
    Vedi www.canonepali.net cosi comprendi.

    Scusa il 2° intervento ma lo scherzo ok e..il giusto anche, o no ?

    ancora Lancillotto, ri-ciao


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lancillotto,

      Tu hai ragione: infatti la stessa identica cosa che è accaduta a Gotama e a te è successa anche a Pippo quando ha scoperto il potere delle super-noccioline: doppia personalità (di cui una è ciecamente convinta dell’esistenza di un entità inverificabile), super-sensi (con cui capta l’uno permanente), capacità di volare anche nel vuoto (della sua testa), super-forza (di volontà logica nel voler caparbiamente credere di comprovare l’indimostrabile), super-udito (per sentire l’inavvertibile consapevolezza), super-velocità (nel cambiare argomento quando di fronte alla propria follia), invulnerabilità totale (alle proprie contraddizioni) e mangiando a piacimento le super-noccioline entra (prevalentemente) e esce (di rado) dalla propria unica fantasia permanente.

      “Con uno sforzo ulteriore di volontà logica puoi fare NON PIU' RITORNO NEL CORPO FISICO.”

      E tu come lo sai?
      Ma visto che anche tu ti sei convinto di essere entrato nell’uno permanente, perchè non ci sei rimasto? A te chi ti ha fermato? Super Pippo?

      “Con uno sforzo ulteriore di volontà logica”... sei una sagoma.

      Elimina
  26. Caro smoderatore,la sua ignoranza sull'argomento è pari solo alla sua presunzione!se non ha di meglio da fare che ironizzare con tanto impegno e acume un messaggio che non conosce di autori che crede solo di conoscere(risvegliati o falsi guru che siano)per 4 notizie trovate in web,forse è lei ad avere una vita un pò noiosa..invece di pensare alle speranze e alle vite altrui mediti o se preferisce rifletta un poco sulla sua di vita...

    RispondiElimina
  27. caro smoderatore sono sempre quello che parlava della sua noia...ma è noia o è altro la sua?è davvero lei il guru dai toni originali e pacati di questo sito?^^ è Dio che le ordina di smascherare il diavolo nelle sue mille forme e i falsi profeti?
    http://www.lanuovavia.org/index2.html
    se è così che dire,le auguro di vincere la sua crociata!!!lei si che ha davvero capito tutto!!!:-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se credi veramente che il “messaggio” sia disinformato, profano e menzognero, perchè ti dà così fastidio? Se la tua fede è inamovibile, che cosa ci fai qui? Forse le domande introspettive dovresti rivolgerle a chi è venuto qui a difendere chissàccheccosa.

      Elimina
  28. a me da fastidio solo l'arroganza e la presunzione..i credini di cui lei parla cercano per loro non vanno da quelli come lei a dirle cosa devono fare o a sminuire la sua fede come fa lei..le crociate e il medioevo sono finiti,ma se sente ancora la necessità di fare il "missionario" non sarò io a criticarla...ma mi lasci dire che sarebbe stato più onesto dire chiaramente il vero motivo di questa sua crociata che è tutt'altro che disinteressata...cmq sia a ognuno le sue idee!!la saluto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi, tu sei venuto fin qui, non certo a criticarmi ma concedendo a ognuno le sue idee, per dire che a te dà fastidio solo l'arroganza e la presunzione di chi va a dire a un altro cosa deve fare... geniale!

      Toglimi una curiosità: quale sarebbe il vero motivo di questa mia “crociata che è tutt'altro che disinteressata” che disonestamente è tenuto nascosto?

      Elimina
  29. Caro Smoderatore, mettendo da parte Osho che non fu certo un credino e nemmeno un cretino ma un furbastro malefico come è risaputo, vorrei soffermarmi su due affermazioni, anzi tre verso l'Anonimo razionale irragionevole:
    Non si tratta tanto di fede e non-fede, ma piuttosto di fede e raziocinio: l'una esclude l'altro, sono incompatibili. Una delle differenze è che la fede non sa ridere di sé stessa.La fede è deleteria e inutile quando è troppa o poca; il raziocinio quando è troppo poco. Questo è vero, si Crede per Fede e basta. Il ragionamento non esiste alla prova della Verità di Fede. Non sono incompatibili ma la Fede viene prima del Raziocinio e non vi è più bisogno di esso. Magari col tempo troverà la mente una ragione di elementi che hanno potuto accrescere o diminuire o far scaturire la Fede stessa ma sono analoghi ad una decorazione attorno ad una grande opera. Ma la Fede è deleteria e inutile quando è troppa o poca non regge...è bella scritta ma non funziona ai fatti...ma immagino che intendesse credulità. Bel blog...mi piace. - Arcangelo -

    RispondiElimina
  30. ma perche ve ne discutete tanto di passato non sarebbe forse meglio discutere di presente andando a cercare colpe e colpevoli e sprecando tempo a dire io penso questo e tu no

    RispondiElimina
  31. mi chiede:Toglimi una curiosità: quale sarebbe il vero motivo di questa mia “crociata che è tutt'altro che disinteressata” che disonestamente è tenuto nascosto?

    http://www.lanuovavia.org/index2.html

    una fede,ecco il motivo,come per tutte le crociate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ad aprile si terrà l'osho festival a Bellaria (RN). vi avviso nel caso qualcuno fosse interessato a partecipare alla fiera del credino.

      Elimina
  32. ECCO COSA PENSAVANO DI LUI QUESTI CREDINI:

    “Uno dei mille uomini che hanno fatto il nostro ventesimo secolo”.
    The Sunday Times - Panorama

    “Il solo profeta che abbia affermato la vita in tutte le sue sfumature, pagando il prezzo per questa sua onestà, per questo suo ardore”.
    The Sunday Reading

    “Osho Rajneesh continua ad ispirare la vita di milioni di esseri umani: oggi, quanti si avvicinano ai suoi libri provano un profondo senso di mancanza per il fatto che non esista più in una forma fisica, ma il suo spirito è saldo e forte, e vive nelle sue parole”.
    The Tribune

    “Osho è uno dei più grandi mistici a cui l’India abbia dato i natali....io lo vedo come uno dei più grandi pensatori e una delle guide di quest’epoca oscura: un vero Maestro di Realtà”.
    Kabir Bedi, attore

    “Egli non discute tesi, non contrappone teorie, non dibatte. Egli guida, indica una strada, fa ragionare, spinge a capire, sollecita. E’ cioè un Maestro Spirituale....”
    Francesco Alberoni, sociologo

    “ E’ un personaggio molto intelligente, di sicuro con grande fascino. Mi riesce sempre difficile capire come ci si lasci suggestionare, ma davanti ad un uomo così, comprendo che è possibile.
    Enzo Biagi , giornalista

    “Un Maestro di straordinaria saggezza”
    Marco Pannella, politico

    “Sono rimasto affascinato dalla lettura dei suoi libri, come tutti coloro che hanno avuto modo di conoscere la sua visione del mondo”.
    Federico Fellini, regista

    “Se vogliamo trovare una via d’uscita alla crisi globale che stiamo attraversando, dobbiamo comprendere ciò che accade intorno a questo guru indiano. Dobbiamo osservare le nuove strade che sorgono dal suo insegnamento”.
    Guido Tassinari, presidente dell’Ist. di Psicologia Umanistica di Milano

    “Osho Rajneesh intende fare solo e semplicemente questo, a mio avviso: strappare i nostri travestimenti, sconvolgere le nostre illusioni, curare le nostre assuefazioni e dimostrare quanto sia autolimitante e spesso tragicamente folle il nostro prenderci con troppa serietà. Il suo sentiero verso l’estasi sale ancheggiando attraverso il panorama a testa in giù dell’ego, svelandone lo scherzo...
    Quanti, ad esempio, hanno capito che il numero ridicolmente alto di Rolls Royce con cui si circondava, era una gigantesca messa alla berlina del consumismo, come mai è stato fatto?”
    Tom Robbins, scrittore

    “Osho Rajneesh ha un senso forte, altissimo della vita.... un amore della vita in tutti i suoi momenti, la sintesi della sua visione religiosa è che l’esistenza è divina, che la vita debba essere vissuta nella sua pienezza e che questa pienezza sia il segno stesso del divino”.
    Aldo Natale Terrin, teologo, docente all’Università Cattolica

    RispondiElimina
  33. Mai lette tante idiozie da una parte e dall'altra in una volta sola......fatevi una bella risata, e lasciate che ognuno scelga il suo veleno tanto questa vita ci ucciderà comunque

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pienamente d'accordo, le gesta dei credini sono una raccolta infinita di idiozie che fanno schiantare dalle risate, come vedi è ovvio che sia inutile venire qui a predicarlo.
      Vaglielo a dire piuttosto ai genitori, ai figli, a mogli e mariti, agli amici di chi si è suicidato, di chi è stato internato in un istituto psichiatrico o in carcere, di chi da bambino è stato abbandonato per la strada... vedrai le risate!

      Elimina
    2. P.S. grazie dell'intervento, mi servirà d'aiuto per pubblicare un aggiornamento.

      Elimina
  34. Ma Anonimo è sempre uno o sono più gli Anonimi che ti seguono?

    LexMat

    RispondiElimina
  35. Anonimo è un entità... a volte son tanti, a volte lo stesso, ma sempre mancanza di creatività.

    RispondiElimina
  36. Quello che intendevo dire/chiedere infatti era proprio questo.

    RispondiElimina
  37. Scusami se ti disturbo.
    Desideravo allegarti questi miei Post.

    Dal peggiore al migliore, a chi dareste più retta?

    http://lexmat.blogspot.it/2013/09/osho.html
    http://lexmat.blogspot.it/2013/09/raffaele-morelli-e-meglio-di-osho.html
    http://lexmat.blogspot.it/2013/09/epicuro.html

    Ciao e grazie.
    LexMat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. passavodiqua20/10/13, 20:04

      Se Osho è riuscito a diventare un guru e ad avere un numero spropositato di seguaci è ovvio che qualche frase ad effetto non è indicatore di qualità. Questo era vero in passato così come nel presente. Certo è che chiunque sia dotato di una certa capacità linguistica e manipolatoria è in grado di far passare come illuminanti teorie assolutamente illogiche.
      Manca Paulo Cohelo nell'elenco, come mai?

      Elimina
  38. bhagwan ha insegnato di tutto...è un istrione.chi lo attacca ha bisogno di attaccarlo per un suo attaccamento all'ego che attacca.Chi lo difende(sannyasin o altro)ha bisogno di difenderlo per un suo attaccamento all'ego che difende. bhagwan è neutro ma riflette l'ego delle persone sannyasin e no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Venire fin qui a difendere il Bhagwan e ciò che ha "insegnato" farebbe comunque parte della seconda categoria...
      Ciò che brama ritenerlo neutro non è altro che l'ego con l'infantile velleità di essere tale: l'ego che dice cornuto all'ego.

      La mente, mente. (La Mente)



      Troppe chiese dorate e troppi villaggi senza pane.
      André Malraux

      Elimina
    2. passavodiqua20/10/13, 17:33

      E tu che ripeti a pappagallo le baggianate che ha generosamente dispensato a quale categoria appartieni?

      Elimina
  39. Questa cosa della neutralità, della riflessione degli ego è molto interessante e molto bella.

    Però la vedo bene riferita soltanto agli specchi, che nonostante ti sbattano in viso la pura e semplice realtà tanto noi riusciamo a vederci comunque quello che ci pare, sia a personaggi ingenui, volenterosi e solidali come Barbapapà ed anche a personaggi come il Padre Brown di un Chesterton qualsiasi.

    Ma riferita ad un eccezionale e furbissimo copione di frasi e pensieri, ed appassionato massaggiatore di donne tettone, proprio no.

    RispondiElimina
  40. VOI PARLATE TUTTI PER SENTITO DIRE O PER AVERE LETTO QUINDI NON AVETE ESPERIENZA DIRETTA IN NESSUN MODO :
    OSHO E ANTIOSHO MA TUTTI SENZA ESPERIENZA DIRETTA
    QUINDI FATE QUALCHE ESPERIENZA ( con OSHO non più perchè è morto) E POI MAGARI VENITE QUI A SCANCHERARVI FRA DI VOI : CIAU NEH. GINO

    RispondiElimina
  41. Qualche giorno fa, quando ho trovato questo sito, ho letto diversi articoli, e sono rimasto colpito dalla loro incompletezza e, più semplicemente, mancanza di vericidità.

    Questo articolo, forse, è il più menzoniero in assoluto. Se uno si fa un po' di ricerca su internet si rende conto che quelle che stanno scritte qua sono tutte mezze verità, invenzioni di sana pianta, e interpretazioni esagerate. Ho letto articoli in inglese, articoli in italiano, diversi video su internet in cui osho dice la sua, e niente di ciò che hai scritto è vero. Di seguito mi concentro su alcune mezze verità.

    Tanto per cominciare, mentre scrivevi l'articolo ti è sfuggito che era laureato in filosofia al massimo dei voti. Il motivo per cui era ritenuto immorale era perché aveva capito che il problema sociale più grande dell'india era, ed è, la repressione sessuale di origine religiosa, e comunque, fece pure il professore.

    Per quanto riguarda i discorsi di "silenzio"...eeeheheh, no, proprio no. Rajneesh, silenzio? Non faceva altro che parlare in continuazione, ed apparentemente, aveva pure un appuntamento giornaliero nel suo ashram.

    Nessuno ha mai detto che Vivek fosse la reincarnazione di maddalena, e questa non ho la più pallida idea di dove tu te la sia tolta. Lui era convinto che lei fossa una sua fidanzata da adolescente morta giovane. E lasciamo stare il sensazionalismo guasto che hai fatto alla fine... pelle d'oca, voglio capire dove sarebbe la tua ambizione di serietà.

    Non era drogato, prendeva dei medicinali (la dose massima consigliabile di un antidolorifico), e l'unico motivo per cui assumeva protossido d'azoto è perché andava dal dentista. E comunque, non è neanche tutto questo gran mistero, dato che scrisse tre libri (cortissimi) mentre era ancora sotto la sua influenza
    (continua)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La frase di Hitler... mamma mia, hai estrapolato una frase fuori dal suo contesto e hai dato la tua aggiunta personale e la cosa non fa altro che impedirmi di rispettarti anche solo per la critica, che non c'è, sono solo attacchi. E' vero, ha detto "mi piace l'uomo, era un matto", ma in un intervista in germania, e poco dopo disse che si trattava di un uomo malefico, ma perché dirlo quando c'è un video che lo dice chiaramente? Cerca su youtube "OSHO: Absolutely Free to Be Funny". Lui provocava, e provocava e provocava, per scatenare reazioni. Faceva parte della sua personalità e della sua filosofia.

      Vorrei anche sottolineare l'incoerenza dell'articolo: prima scrivi "Più che una comune, era un’oasi che era quasi diventata una città completa di
      ogni servizio e strutture con luoghi dai nomi esotici. Rajneesh si vantò che furono spesi, nei cinque anni dell’esperimento, circa duecento milioni di dollari, ma alcuni dicono che la comune consumava un milione di dollari al mese, senza considerare il lavoro gratuito di migliaia e migliaia di seguaci che, come formichine operaie, prestarono volontariamente per il bene comune della comune." e poi "L’ironia della sorte volle che, come testimoniarono in seguito i suoi stessi
      membri il movimento Rajneesh alla fine divenne totalitario, repressivo e materialistico come tutto ciò che Rajneesh aveva da sempre condannato e tutto ciò da cui coi suoi seguaci tentavano di fuggire.", non coerenza tra le due affermazioni.

      LSD: non disse mai che può creare la stessa coscienza del budda, disse " LSD can be used as a help, but the help is very dangerous; it is not so easy. If you use a mantra, even that can become difficult to throw, but if you use acid, LSD it will be even more difficult to throw. The moment you are on an LSD trip you are not in control. Chemistry takes control and you are not the master, and once you are not the master it is difficult to regain that position. The chemical is not the slave now, you are the slave. Now how to control it is not going to be your choice. Once you take LSD as a help you are making a slave of the master and your whole body chemistry will be affected by it." e l'ultima affermazione è avversa a quello che hai scritto nel tuo articolo, "Rajneesh dovette cambiare così il suo insegnamento per razionalizzare l'uso di droghe, affermando che "Non sei altro che chimica." Egli quindi diede a intendere che è accettabile usare prodotti chimici per alterare la coscienza, perché “tu sei un insieme di prodotti chimici legati insieme in una macchina organica biologica”.
      Per saperne di più riguardo a ciò che pensava sulle droghe, cerca il video "OSHO: About Drugs".
      (continua)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. La storia della sterilizazione è un invenzione di sana pianta. Quando si seppe, negli anni 80 dell LSD, lui suggeri a tutti i suoi discepoli di usare profilattici nei rapporti occasionali, il che lo rende quasi un precursore dal momento che quasi nessuno usava i profilattici allora (in quel caso disse che gli omosessuali erano l'origine della malattia, ma non era un invenzione sua, questa scemenza era nata in ambito scientifico).

      Il motivo per cui venne arrestato non fu per via di tutti i problemi (non causati da lui, che li denunciò per primo), ma perché aveva protetto migliaia di immigrati che l'avevano seguito dall'india, tralaltro fu l'unica cosa di cui venne riconosciuto colpevole al processo, (per la cronaca, venne pure arrestato senza un reale mandato di cattura)

      Altra frase incoerente: "Bhagwan Rajneesh non era un assassino o un rapinatore, ma sicuramente era un grande bugiardo e ipocrita.", cosa? E tutto quello che hai scritto prima?

      La storia del terzo occhio... è un idiozia. "Il terzo occhio" è un termine della medicina yoga, uno dei chacra, ed egli stesso affermava che si trattasse semplicemente di una metafora. Su youtube, "Osho The Third Eye experience is knowing oneself".

      Riguardo allo show in cui viene preso in giro, non ho trovato nessuna traccia di ciò in internet, da nessuna parte.

      La finisco qua, penso di aver detto abbastanza, non so chi tu sia, ma mi sembra chiaro che tu attacchi la filosofia orientale per qualche accanimento di tipo personale, dal momento che niente nel tuo blog è critica sana e tutto è invenzione.
      Non bastano delle citazioni fuori contesto, citazioni inventate, e foto a caso (fuori contesto anche queste in parte) a rendere un articolo più veritiero.
      Osho non è di sicuro il mio personaggio preferito: attaccato ai soldi, megalomane, contastorie, e fa mio parere eccessivamente liberale. Ma nulla toglie che si trattasse di un uomo decisamente intelligente, e sopratutto, lucido.

      A chi legge questo blog: non frequentatelo. E' pieno di C A Z Z A T E, in cui non è presente mai una fonte di nessun tipo.
      Io ho trovato la fonte di questo articolo, è quasi copiato di sana pianta da qui: http://meditation-handbook.50webs.com/osho2.html e anche qui non sono presenti fonti, solo due libri. Due libri in mezzo ad un milione di altri che la raccontano in modo diverso.
      Qualsiasi sia la natura degli articoli che leggete, congura o contraria alla vostra filosofia, va sempre appurata, altrimenti si corre il rischio di leggere articoli di un nessuno qualsiasi come questi.

      Buon vivere.

      Elimina
    4. al terzo commento, quando scrivo "quando si seppe dell' LSD", volevo dire AIDS.

      Elimina
    5. FilMed,

      Come hai già capito questo blog è una provocazione per coloro che idolatrano personaggi di cui si sa poco e niente al di fuori della loro propaganda.
      Da parte mia non c'è nessuna invenzione perché, sinceramente, non ce n'è alcun bisogno. Il credino non sopporta che i suoi eroi con i loro insegnamenti vengano presi per quello che sono, e ridicolizzati.
      Osho non era certamente stupido e neanche lucido (il più delle volte), era un "provocatore", ovvero un criminale, drogato, narcisista, bugiardo.
      Quando il credino legge articoli contrari alle sue convinzioni, le considera tutte C A Z Z A T E.

      Grazie dei commenti e degli appunti.

      Elimina
    6. Credino credino credino credino credino credino credino credino credino credino credino credino credino... il modo in cui usi questo "aggettivo" è poco più che infantile, non tanto diverso da "secchione" o altri termini usati come tecniche di ridicolazione nelle offese di gruppo contro altre persone. Cosa che, non ho bisogno di specificarlo, avresti dovuto superarla dagli anni delle superiori al massimo.

      Da parte tua potrà non esserci nessuna invenzione, ma ad una breve ricerca qualsiasi persona può notare come più della metà delle cose che hai scritto sono inventate, una parte senza fondamento, ed un altra fuori dal loro contesto. Mi sembra piuttosto chiaro anche dal fatto che nel tuo articolo mancano fonti di qualsiasi sorta, come ho gia detto.
      Dimmi, c'è un modo di intrattenere una discussione costruttiva in cui posso vederti confutare le cose che ho scritto invece di additarmi riferendoti a me in terza persona evitando i miei punti?

      "Come hai già capito questo blog è una provocazione per coloro che idolatrano personaggi di cui si sa poco e niente al di fuori della loro propaganda." ---> è questa la ragione per cui hai scritto informazioni false?

      Come ho detto, Osho non è uno dei miei personaggi preferiti, non è lui che mi interessa. Ciò che cerco di difendere in questa pagina è semplicemente la pura e semplice verità, che nel tuo articolo semplicemente: manca.

      La parte più ironica di questo blog è che critichi un determinato tipo di persone con lo stesso linguaggio e la stessa attitudine da "illuminato", e i tuoi "seguacei" non fanno altro che ripetere le parole che escono dalla tua bocca. Hai raggiunto grandi risultati con questo blog, mh?

      Elimina
    7. FilMed,

      è encomiabile che ciò che cerchi di difendere in questa pagina sia semplicemente la pura e semplice verità, che in questo articolo semplicemente: manca.

      Tu hai un importante e gravoso onere: quello di conoscere la verità e con esso la pesante responsabilità e il nobile incarico di difenderla... Non t'invidio per niente.

      D'altronde questa è la pagina di Osho, ogni frase e ogni suo rantolo che viene preso, sottolineato e usato contro di lui, è inventato, senza fondamento e non conta perché preso fuori contesto. È per questo che bisogna lasciar perdere il milione di libri che presumibilmente la raccontano in modo diverso e seguire il suo consiglio: per entrare nello spirituale bisogna aver perso la testa. Solo così infatti si può comprendere il motivo per cui sei venuto qui a difendere la verità essendo questa pagina priva di essa.

      Mi piace il termine "seguacei".
      Per quanto riguarda il credino, perdonami: ti stavo soltanto dando del 'lui'.

      http://www.enlightened-spirituality.org/rajneesh.html

      http://www.oregonlive.com/rajneesh/index.ssf/2011/04/part_one_it_was_worse_than_we.html

      http://meditation-handbook.50webs.com/osho2.html

      http://www.phys.uni-sofia.bg/~viktor/wisdom/osho/homosexuality.html

      http://oshosearch.net/Convert/Articles_Osho/The_Last_Testament_Volume_3/Osho-The-Last-Testament-Volume-3-00000011.html

      http://books.google.com/books?id=fQruXwAACAAJ&dq=drunk+on+the+divine&hl=en&sa=X&ei=smR-U6zcEM-LyATu94G4DA&ved=0CF4Q6AEwCQ

      http://oshosearch.net/Convert/Articles_Osho/The_Last_Testament_Volume_3/Osho-The-Last-Testament-Volume-3-00000024.html

      http://www.amazon.com/Bhagwan-The-God-That-Failed/dp/0312001061

      https://www.youtube.com/watch?v=1jBeqXG9VuU&list=PL84C9ADD352907E09

      http://oshosearch.net/Convert/Articles_Osho/The_Last_Testament_Volume_3/Osho-The-Last-Testament-Volume-3-00000002.html

      http://www.rebelliousspirit.com/osho-webzine/103/new/message?shParentId=1337

      https://www.youtube.com/watch?v=eKmfo2MMJd4

      http://www.advaitacentrum.nl/nl/literatuur-/889-hugh-milne-bhagwan-the-god-that-failed

      http://www.equip.org/PDF/DR060.pdf

      https://www.youtube.com/watch?v=tqL9zngFGLY

      http://www.sannyasnews.org/sannyasnews/Articles/Psychedelics.html

      http://www.docstoc.com/docs/6054685/1984-Rajneeshee-bioterror-attack---PDF

      http://books.google.com/books?id=772DAAAACAAJ&dq=promise+of+paradise&hl=en&sa=X&ei=KWV-U-byIo6HyASU6YCgAg&ved=0CEAQ6AEwBA

      http://philosophyforlife.org/a-brief-history-of-e/

      http://www.rebelliousspirit.com/osho-webzine/1248/show/sharing

      https://www.youtube.com/watch?v=Zx1Mr3c55io

      http://liberameditazione.blogspot.com/2012/10/osho-bhagwan-rajneesh-e-la-verita.html

      http://home.datacomm.ch/rezamusic/Osho_Rajneesh_Fraud.html

      https://www.youtube.com/watch?v=UUR8X8akQ9g

      http://meditation-handbook.50webs.com/osho2.html

      http://books.google.com/books?id=C6nUWy4UYocC&pg=PA298&lpg=PA298&dq=osho+drugged&source=bl&ots=djnuJZ_K9I&sig=G3gSAYbk_fkmz98yzQy-mkAZn30&hl=en&sa=X&ei=2bl-U82IBczeoATXioHQAQ&ved=0CEIQ6AEwAw#v=onepage&q=osho%20drugged&f=false

      http://home.datacomm.ch/rezamusic/Osho_Rajneesh_Corruption.html

      https://www.youtube.com/watch?v=PYE4MaAA0cA

      http://home.datacomm.ch/rezamusic/K_Osho_UG_etc.html

      http://www.paulmorantz.com/cult/escape-from-rajeneeshpuram/

      https://www.youtube.com/channel/UCBr46hVb-OZWgMxwgqZ0JQg

      http://www.oregonlive.com/rajneesh/index.ssf/1985/07/bhagwan_shree_rajneesh_small-t.html

      http://meditation-handbook.50webs.com/wrong-way.html

      http://www.amazon.com/PROMISE-PARADISE-Satya-Bharti-Franklin/dp/0882681362/ref=sr_1_2?s=books&ie=UTF8&qid=1400791526&sr=1-2&keywords=the+promise+of+paradise

      Elimina
    8. http://www.amazon.com/The-Ultimate-Game-Bhagwan-Rajneesh/dp/0062508210

      http://www.justsayn2o.com/nitrous.dangers.html

      http://www.oregonlive.com/movies/index.ssf/2012/11/rajneesh_communing_with_histor.html

      http://www.xenutv.com/blog/2009/06/07/fear-is-the-master/

      http://kevin-rd-shepherd.blogspot.com/2013/12/bhagwan-shree-rajneesh-part-1.html

      https://www.youtube.com/watch?v=9ib8MdHT61k

      http://psychicinvestigator.com/demo/GuruDrugs.htm

      http://kevin-rd-shepherd.blogspot.com/2014/01/bhagwan-shree-rajneesh-part-2.html

      http://www.oregonlive.com/rajneesh/

      http://books.google.com/books?id=Od1wlmDWkZIC&pg=PA10&dq=Rajneesh+and+LSD&hl=en&sa=X&ei=Zcl_U9yHGI6IogT5n4DADg&ved=0CDAQ6AEwATgK#v=onepage&q=Rajneesh%20and%20LSD&f=false

      http://www.gnosticliberationfront.com/Bhagwan_osho.htm

      http://www.oregonlive.com/rajneesh/index.ssf/2011/04/part_one_it_was_worse_than_we.html

      https://www.youtube.com/watch?v=PARwLYx4H6U

      http://www.oregonlive.com/rajneesh/index.ssf/2011/04/personal_essay_reporter_les_za.html

      https://www.youtube.com/watch?v=SYnVYJDxu2Q

      http://books.google.com/books?id=ps-e-zpJ_GcC&pg=PA18&dq=Rajneesh+and+LSD&hl=en&sa=X&ei=t8h_U8KVNJGBogSJ_IDIBA&ved=0CDMQ6AEwAQ#v=onepage&q=Rajneesh%20and%20LSD&f=false

      http://www.oregonlive.com/rajneesh/index.ssf/rajneesh_story_archive.html

      http://books.google.com/books/about/The_Rajneesh_Papers.html?id=ps-e-zpJ_GcC

      http://books.google.com/books?id=zBCuGxpxXPkC&pg=PA125&lpg=PA125&dq=chronicles+of+the+pune+ashram&source=bl&ots=fDIh8B5-Wo&sig=JKXHzBqW-oasNzLQzTzepDW5Z7w&hl=en&sa=X&ei=HoV9U8yUM8nfoAT6tICwCg&ved=0CCkQ6AEwAA#v=onepage&q=chronicles%20of%20the%20pune%20ashram&f=false

      https://www.youtube.com/watch?v=uTKM1z-o-xg

      http://daily.bhaskar.com/article/MP-IND-was-oshos-ashram-a-sex-hub-4264368-PHO.html

      http://www.oregonlive.com/rajneesh/index.ssf/documents.html

      https://www.youtube.com/watch?v=3cDgOf2Om28

      http://friendsofcwg2012.com/forum/viewtopic.php?f=1&t=12205

      http://www.phys.uni-sofia.bg/~viktor/wisdom/osho/homosexuality.html

      http://www.amazon.com/The-Rajneesh-Papers-Religious-Movement/dp/8120810805

      http://www.paulcheksblog.com/osho’s-vs-chek’s-views-on-lesbian-gay-people/

      http://www.amazon.com/Drunk-divine-Rajneesh-philosophy-literature/dp/0394176561

      http://daily.bhaskar.com/article/MAH-MUM-new-book-on-osho-says-he-was-addicted-to-drugs-and-sex-4173538-PHO.html?seq=1

      http://www.larouchepub.com/eiw/public/1988/eirv15n05-19880129/eirv15n05-19880129_030-who_protected_the_bhagwan_a_ques.pdf

      http://gaysifamily.com/2010/06/07/osho-i-love-you-no-more/

      http://books.google.com/books?id=AWFN_s_jzrYC&pg=PT473&dq=Rajneesh+and+LSD&hl=en&sa=X&ei=t8h_U8KVNJGBogSJ_IDIBA&ved=0CEMQ6AEwBA#v=onepage&q=Rajneesh%20and%20LSD&f=false

      http://www.oregonlive.com/rajneesh/index.ssf/1985/07/methods_of_extracting_donation.html

      http://www.opb.org/television/programs/oregonexperience/segment/rajneeshpuram/

      http://www.equip.org/articles/the-rajneesh-cult/


      Elimina
    9. Finalmente. Ti ringrazio per tutte le fonti che hai postato.
      Anche se non sono del tutto convinto che tu le abbia lette tutte, dal momento che qualcuna di quelle che ho letto sembra contraddirti comunque (e continuo a ribadire che tantissima roba che hai scritto è puramente inventata), ma ok, non c'è alcuna necessità di scrivere niente al riguardo.
      Ma ad ogni modo mi chiedo... sei mai andato a leggerti fonti positive sulla sua persona o hai cercato solo quelle negative per confermare il tuo odio e delusione riguardo spiritualità e simili?

      "D'altronde questa è la pagina di Osho (...) solo così infatti si può comprendere il motivo per cui sei venuto qui a difendere la verità essendo questa pagina priva di essa."
      Come ti ho detto: Osho non mi piace. Puoi continuare a sottolineare quanto ti pare che io stia cercando di difendere lui ma no, non mi piace. Ho detto che molte delle cose che disse erano intelligenti, e che era un uomo lucido, non ho mai affermato di esserne appassionato o di trovare veritiero tutto ciò che diceva. Comunque sia non preoccuparti, se ti fa sentire potente e realizzato puoi continuare a dare del "credino" alle persone che non ti danno ragione.

      "Mi piace il termine "seguacei". " Beh, ti ammiro per la tua abilità di concentrarti sugli errori grammaticali tralasciando il significato delle parole. Magari un giorno imparerai a leggere anche nel mondo reale.

      Comunque fossi in te mi farei controllare, le risposte che dai sembrano quelle di un demente, nel senso medico del termine.
      Saluti.

      Elimina
    10. Prego, FilMed, anche se non sono del tutto convinto che tu abbia letto tutto. (hai trovato l'intruso?)

      Ma ad ogni modo ti rispondo che ho passato più di quindici anni a leggermi fonti positive riguardo spiritualità e simili. Quella sì che è tantissima roba che è stata scritta che è puramente inventata, ma ok, perché infatti non c'è alcuna necessità di scrivere niente al riguardo.

      "D'altronde questa è la pagina di Osho (...) solo così infatti si può comprendere il motivo per cui sei venuto qui a difendere la verità essendo questa pagina priva di essa."
      "Come ti ho detto: Osho non mi piace. Puoi continuare a sottolineare quanto ti pare che io stia cercando di difendere lui ma no, non mi piace."
      Volevo solo sottolineare che conoscendo la verità hai detto di essere venuto su questa pagina per difenderla quando hai detto che questa pagina è priva di essa.

      Più che dare del "credino" alle persone, mi diverte vedere come vengono volontariamente qui a dimostrare di esserlo.

      "Mi piace il termine "seguacei".
      "Beh, ti ammiro per la tua abilità di concentrarti sugli errori grammaticali tralasciando il significato delle parole. Magari un giorno imparerai a leggere anche nel mondo reale."
      Ero sincero, non pensavo che fosse un errore... ti ho proprio sopravvalutato.
      Magari un giorno imparerai a rilassarti e a non prendere tutto troppo sul serio.

      "...le risposte che dai sembrano quelle di un demente"
      Beh, Osho sarebbe fiero di me.

      Elimina
    11. Si penso che osho sarebbe fiero di te e gli stai creando tante ma tante risate!...sei tanto inconsapevole che scrivendo di lui gli hai giusto dato vita e pubblicizzato.

      Ribadisco che osho tra le tante cose ha insegnato che l odio (come per esempio quello portato da questo blogger) non e' il contrario dell amore ma bensi l amore sotto un altra forma.

      in poche parole il credino ama Osho ma non ne e' consapevole.


      Elimina
    12. Smoderatore!!ami osho e non ne sei consapevole??? possibile??? Davi l impressione di uno che sapeva tutto della vita!!!!!ahahaha

      Elimina
  42. Comunque vorrei ricordare alle persone che mettono sullo stesso piano il creatore di questo blog ai santoni o ai creatori di una setta attraverso il giochetto del "professare la verità della non verità, o dato che la verità non è in tasca di nessuno non puoi giudicare per partito preso, che qui vengono messi in evidenza i "crimini" di cui queste persone spesso si circondano, e della "pericolosità" a livello psichico del lavaggio del cervello che queste sette adoperano. Il blog è costruito sull'ironia ma il discorso che c'è dietro è assolutamente serio... qui si gioca con la vita delle persone e spesso questi ciarlatani da quattro soldi sfruttano proprio la debolezza umana della paura della morte e basta.
    Inoltre inviterei l'autore di questo blog ad indagare su un altro movimento-setta che negli ultimi anni sta prendendo piede: il messaggio di Silo, si trovano parecchie testimonianze sul web di qualche persona che per fortuna è riuscita a scappare da quel mondo.
    P.s: non sto giudicando il fatto che qualche persona possa trovare sollievo nei libri scritti da queste persone o trovare ispirazione per la propria spiritualità dalle panzane espresse in quei libri, tantissime adolescenti trovano i libri di Fabio Volo spettacolari non succede niente... ma quando c'è un'organizzazione dietro, ecco che spunta fuori la solita piramide di potere simile a tutte queste strutture che fanno capo a un superuomomaestrofigliodidio

    RispondiElimina
  43. Il discorso è molto semplice se si esce dalla logica filosofica di "cercare la verità" e ci si mette su un piano un tantino più realistico o per meglio dire terra-terra si riesce ad avere il buonsenso di trovare disgustoso il comportamento di queste organizzazioni;
    inoltre per quelli che difendono la meditazione dicendo che è "scientificamente provato che fa bene" prendendo ma meditazione di Osho trascendentale in cui bisogna abbandonarsi tremare gridare muoversi senza mente, è ovvio che ai fini dello"scarico dello stress" questa attività faccia bene, ma ne più o nè meno a quando si va a ballare in discoteca in preda al piacere... tutto ciò che ci sta intorno e spesso il placebo che accompagna questo tipo di attività fa il resto.
    Molte delle ricerche scientifiche sono poi spesso "tendenziose" a dimostrare che l'oggetto in questione sia assolutamente benefico, quando in realtà molto del lavoro lo fa il placebo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Matteo, posso darti un consiglio?
      Torna in parrocchia....

      Elimina
  44. non c'è contraddizione sulle frasi a proposito della consapevolezza e del dualismo. non ho perso tempo a leggere gli altri, ma sono sicurissimo che sono frasi coerenti in linea di massima, perchè osho è stato un grande, il blogger deve studiare di più, eventualmente se vedi che proprio non ti riesce di comprendere le filosofie orientali, cambia mestiere, ognuno ha il suo.

    RispondiElimina
  45. Ma uno che dice che osho amava guardare le donne nude cosa mai sentita e mi sono messo pure a cercarlo ma nnt...si vede come lui invece e imparziale nella sua realta lasciatelo vivere cosi davanti la morte capira cosa gli e mancato

    RispondiElimina
  46. Sto psicopatico di merda di OSHO e i coglioni che gli vanno dietro.... Ci vorrebbero le SS a fare blitz nei raduni di sti pezzi di merda. Lascia il tuo ego, raggiungi l'illuminazione.... MA CHE CAZZO DITE RINCOGLIONITI??? Gente che scappa dalla realtà, continuamente, perché non ha le palle di starci... E io sono contento di non essere consapevole, spiritualmente elevato.... Però meno come un fabbro, e il primo che mi viene a parlare di illuminazione gli chiudo la bocca per sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. osho tra le tante cose isegnava che l odio non e' il contrario dell amore , bensi l amore sotto una forma diversa.

      In poche parole tu che chiudi la bocca a tutti insultando osho lo stai amando inconsapevolmente
      ahaha psicopatico di merda chi??

      Elimina
  47. Tanto per voi la vita terrena è solo di passaggio vero?? Siete la goccia nell'ocenano non siete individui individuali giusto? Dunque se vi spezzo le gambe con la mazza chiodata e vi lascio in sedia a rotelle fino quando non vi sotterrano non vi tocca minimamente no? Tanto il vostro corpo è solo un involucro, cazzo ve ne frega a voi che siete migliori di me, sono io che non so vedere oltre..... Ecco allora venite dallo Zio che vi spezza le anche

    RispondiElimina
  48. Ciao Smoderatore, io ho letto moltissimi libri di Osho da ragazzo, ovvio però che io non sia mai entrato in contatto con lui personalmente. Quello che posso dire è che leggere Osho è stato per me sempre appagante e divertente. Mi tornano in mente proprio le parole di Enzo Biagi che disse come per lui fosse facile comprendere come Osho avesse un forte ascendente sulle persone, condivido le parole di Biagi. Era ovviamente una figura carismatica e affascinante. La domanda forse è questa: cosa resta oggi di Osho, qual'è la sua eredità? Forse se ci sono persone come me - relativamente giovani - che certo non hanno "toccato con mano" il fenomeno Osho, ma che possono godere degli scritti del Maestro, ecco, magari non tutto è perduto. Ma magari le cose stanno come dici tu e come dicono anche altri, ovvero che Osho in ultima analisi era un furbacchione e un tossico e un manipolatore etc. etc. Ricordo di avere visto un documentario in tv qualche anno fa che era sul tuo - per così dire - stesso filone e dipingeva Osho come lo dipingi tu. Certo che la faccenda delle Rolls come la giri la giri è davvero patetica. In ultima analisi magari peccherò di superficialità e me ne scuso, ma sembra di poter dire che la spiritualità, proprio come il comunismo, ha perso la partita e quello che resta è il considerare l'estrema precarietà delle condizione umana. E per dirla tutta, io per come sono fatto non avrei mai consegnato mani e piedi la mia esistenza nelle mani di Osho, per quanto ne abbia apprezzato gli scritti e intuito il carisma. Ciao Smoderatore, non te la prendere per le critiche ricevute, la vita in ultima analisi è davvero una guerra dove il più delle volte l'interlocutore vuole suole prevalere su di te. Se fossero così iluminati e così nel giusto, se fossero sereni e in buona fede, non credo se la prenderebbero così. Non trovi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, Anonimo, il fatto che Osho fosse una figura "carismatica e affascinante" dipende dallo stato psicologico in cui si ritrova chi lo ritiene tale. Che avesse (e abbia tuttora) un forte ascendente sulle persone è dovuto sempre a quelle stesse persone. Qual'è la sua eredità? Stessa cosa.

      È vero, certo che la faccenda delle Rolls come la giri la giri è davvero patetica, così come tante altre faccende

      Non credo che la spiritualità abbia perso la partita: è ancora viva, in gran forma and still going strong, proprio perchè frutto "dell'estrema precarietà della condizione umana."

      "Se fossero così iluminati e così nel giusto, se fossero sereni e in buona fede, non credo se la prenderebbero così. Non trovi?"
      Trovo.

      Grazie della visita.

      Elimina
    2. "è ancora viva, in gran forma and still going strong"

      ahahahaha ahhhhh ciola con slogan simili capisco che tu ti sia fatto tanti credini dietro a te buhahahaha





      Elimina
  49. Ex anonimo03/04/15, 14:12

    La lettura di Osho può essere piacevole e affascinante, soprattutto nell'età adolescenziale, specie se si considera la tipologia caratteriale di questo personaggio.

    Nei testi sull'Enneagramma, Osho vine indicato come Enneatipo Sette (personalità narcisistica). Questa personalità viene indicata anche come 'il Ciarlatano', inteso come colui che simula un sapere e una conoscenza che in realtà non ha o che possiede solo in parte.
    Si caratterizza da una intelligenza di tipo associativo; da una sete d'informazioni (spesso superficiali) su vari argomenti (compresi quelli sull'esoterismo), che utilizza per impressionare l'interlocutore; da una buona dialettica, con la quale riesce ad incantare gli uditori.
    Questo carattere “non è ghiotto di di cose comuni ma di quanto vi è di raro e straordinario (esplorazioni ai confini del sapere, esoterismo, magia) […] La fissazione cognitiva di queste personalità è la fraudolenza, ovvero una modalità di affrontare il mondo con la strategia delle parole e delle 'buone ragioni', al fine di manipolare gli altri usando l'intelletto […] Non è solo un pianificatore, ma è un tipo 'astuto' e 'furbo', una volpe”. (Fabbro, 'Enneagramma e personalità', p.66).
    In particolare, il sottotipo “sessuale” inventa “un mondo favoloso nel quale cerca, in un delirio di onnipotenza, di fare entrare anche gli altri […] E' molto sensibile alla trance, suggestionabile e capace di suggestionare”. (ivi, p.83).

    Ognuno, in fondo, è vittima del proprio carattere, mentre fa di tutto per dimostrare agli altri che la sua è una scelta consapevole. Da qui le tante contraddizioni dei vari maestri e i vari escamotage per razionalizzarle e giustificarle, attraverso opportuni e nuovi “ammortizzatori” (di gurdjieffiana memoria), che hanno sostituito i vecchi. A quanto pare, i nuovi ammortizzatori sono invisibili ai maestri e ai tanti discepoli, bisognosi di un capo forte e carismatico da seguire...

    RispondiElimina
  50. Piu leggo questo blog più condivido pienamente la sua filosofia.

    RispondiElimina
  51. Hahahahah......del blog ovviamente..😅

    RispondiElimina
  52. http://img.gqitalia.it/wp-content/uploads/2015/08/1439740568_Caldo.jpg

    RispondiElimina
  53. mai lette tante parole messe a vanvera..

    il problema e' che ci sono dei giornalisti come te che scrivono per sentito dire.

    ahahah cmq si sente lontano un miglio quanta invidia e gelosia porti nei confronti di osho ahahaha

    vai credino....credici con il tuo blog da due centesimi, sicuro avrai lo stesso successo ahahahahahahah




    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna che sei intervenuto, caro collega dell'anonimato! Dopo tante parole messe a vanvera, e tanti discorsi per sentito dire, finalmente con i tuoi commenti ci hai portato esempi diretti e personali di credinismo a vanvera....

      Elimina
    2. michael jakson era pedofilo? dieudonne' antisemita? assange un terrorista ?

      Gli stessi che hanno accusato infondatamente questi ultimi hanno accusato osho!

      Resa dei conti?? Osho e' uscito dal tribunale quasi indenne malgrado le grosse accuse che i bigotti come voi continuano a fare ahahah...

      Elimina
    3. fatevene una ragione, se osho era cosi malvagio il governo americano sarebbe stato il primo interessato ad accusarlo e sbatterlo in cella!! Non ha potuto siccome sono accuse infondate.

      e voi continuate con ste storie che era un satanista.
      aprite gli occhi i satanisti siete voi!! che pagate armi, guerre,donne e bambini morti per 5 eu/fr.. mangiate cadaveri di animali per natale ahahahahaha

      Elimina
    4. contrariamente l hanno messo in prigione per 11 giorni in 11 prigioni diverse illegalmente e ne e' uscito avvelenato da tallio.

      tutti americani quando serve ahahahahah

      Elimina
  54. vorrei porprio vedere come reagiresti a una denuncia per diffamazione ...Sai OSHO INTERNATIONAL e' ancora attiva.

    Affermeresti ancora quello che hai pubblicato davanti un tribunale??? ahaha io non penso proprio...sarebbe interessante come scena da vedere.

    ahah

    ti consiglio di cancellare l articolo prima che qualcuno informi osho international giusto per farsi due risate

    non vorrei dare idee

    ciao!!! Auguri!




    RispondiElimina
  55. Tu che giudichi la vita sessuale di terzi usando il caso di osho, spiegaci, illuminaci, raccontaci della tua sessualita' molto piu sana e esemplare.

    aspetto risposta grande guru
    aspetto risposta credino.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Anonimo, tutti i tuoi commenti sono superflui: si è capito subito che mi ami.

      Elimina
    2. Ahahah non sai rispondere ignurant!!! E io che pensavo fossi cosi un maestro del io so tutto ahahah ridicolo! Ba azzero cestino sbatto sto schifo do blog nel cestino!!! Pollo! :D

      Elimina
    3. Sì, davvero, smettila di rovistare nell'immondizia.

      Elimina
  56. Ciao smoderatore!

    Perche' non fai un articolo sull assassinio di kennedy e di tutti quei credini che credevano che dietro al suo assassinio non c era alcun interesse economico malgrado oggi la teoria del complotto o della minoranza e' officiale?????

    Tu dici che il credino e' colui che ha certezze infondate e parla quando in realta' ti comporti allo stesso modo solo dicendo il contrario. Peggio siccome tu diffami!! conosci la parola responsabilita' ??

    NON conosci nulla di Osho, solo sentito dire, immagini di un qualche tg corrotto.

    RispondiElimina
  57. Osho condannato per le 100 rolls royce ahahah un grande doveva farsene 365 ma i bigotti capitalisti idioti mica gliel hanno concesso!!! Eh no era troppo ahahahah!!!! che fessi!! quando in realta' tutti voi per 5 euro/fr fate molto peggio!!! siete ancora allo stadio di prostituzione e volete capire quella delle rolls royce???

    mi dispiace dirtelo smoderatore TU SEI IL RE DEI CREDINI.

    credi di sapere tutto ma oltre di osho e di un altra qualche minoranza di cosa hai avuto il coraggio di dubitare??

    Spari a vista su individui che hanno dubitato e fuori dal greggie per quale ragione?? hai paura che ti fottano il sistema bancario svizzero?? sarai mica un economista??? ahaha

    buon natale fedele

    RispondiElimina
  58. smoderatore, tu rispetto ha osho sei un morto di fame malgrado vivi in svizzera. Perche' mai potresti capire sotto l aspetto economico una persona che creo' e gestiva una comune ultramilionaria?? ahahahahahahah bigotto....perche' non te la prendi con tutti quei credini che vanno in chiesa? e che seguono come robot la dittatura di stato?

    AHAHAH LO SO, PERCHE' TU TE LA PRENDI SOLO CON LE MINORANZE, VISTO CHE SEI UN VIGLIACCO! CIAOOOOOO BUONA GIORNATA :)

    RispondiElimina
  59. bigotto è il più bel complimento che ti hanno fatto..e che uno può ricevere dopo 15 anni di ricerca spirituale..ahhaha che simpatici...io ...io sono il figlio cinematografico di osho sono oshontwelwe....hahaha by Mario Rossi, italiaota, senziente però.

    RispondiElimina
  60. cmq la vostra guida spirituale smoderatore mi pare che non ha risposto a nulla fino a qua.

    ahah due domande me le farei!

    ps. Caro smoderatore mettiamo il caso che son daccordo con te che osho faceva tanto schifo, elencami chi sono le persone che ammiri tu?
    Sono proprio curioso, fino qua ti ho solo sentito disprezzare.

    a presto, ciani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh mio Dio! questo blog è un po' scontato... e non sono sicura che sia stata una buona idea dedicarci del tempo ma ormai che l'ho fatto vorrei chiedere al padrone di casa smoderatore... cosa ne pensi di Steiner? sono troppo curiosa di stare a vedere come riesci a far passare per marce persone che SONO e vivono semplicemente a modo loro...senza offesa ma... di solito quando uno sente puzza ovunque...forse è perchè c'è qualcosa che puzza dentro di lui... quindi mi associo all'Anonimo qui sopra... dicci un po... chi è che non ti puzza? buona giornata comunque... aiutati che Dio ti aiuta!!

      Elimina
    2. Apprezzo persone intelligenti, oneste, argute, incorrotte, altruiste, umili, coerenti... Insomma, le stesse persone che ammirate voi. Non è un caso che questo intero blog sia dedicato a loro.

      Elimina
  61. Ho parecchi libri di osho, krishnamurti fino ad arrivare ad eraclito. Sinceramente trovo molto utile questo blog. Questi uomini parlano del non ego, ma mi chiedo: Se ci si barrica dietro i loro concetti, anche quello non è ego?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse sì, forse no, cambia qualcosa?

      Elimina
  62. Che manicomio, uno piú scemo dell'altro. Te piacerebbe avere la cultura di Osho, e magari anche le Rolls (fu il maggior collezionista di tutti i tempi, ma che volete capire voi cattolici?), le donne e la grana, invece sei solo il classico frustrato saputello, ma fai tanto ridere, tu e il codazzo di credini fate crepare dalle risate. Sei lo spiscio assoluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, un vero manicomio.
      Benvenuto.

      Elimina
    2. Osho diceva fregnacce. Basta pensare al fatto che collezionava auto di lusso ed era ricco mentre predicava ai suoi 'fedeli' la povertà. Era solo un cazzaro, ma che ci vuole a capirlo? Sveglia!

      Elimina
  63. osho predicava bene e razzolava male , come fanno tutti credini e non.

    RispondiElimina
  64. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  65. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  66. Solo uno predicava a favore dei poveri e si metteva a loro pari livello.
    Ed era colui che diceva:

    "Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci."

    Tutti sappiamo chi era.....sbagliava forse??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao DAT,

      Beh, forse sbagliava nel non dire: "Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci; ma guardatevi anche da chi vi dice di guardarvi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci."

      Tutti sappiamo chi era?
      Sappiamo per certo chi fosse veramente?

      Elimina
  67. Io dal mio punto di vista so per certo chi fosse... ne ho la prova ogni giorno. Ad ogni modo chiunque fosse stato, i fatti hanno dimostrato avesse pienamente ragione (la vicenda Osho ne è una prova) e la coerenza tra ciò che predicava ed il suo stile di vita ne faceva sicuramente un personaggio più affidabile di vari predicatori e guru venuti dopo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A vabbè... Se tu lo sai per certo, allora...

      Comunque hai ragione: storicamente i fatti hanno dimostrato che la "sua parola" non ha fatto mai male a nessuno.

      Elimina
  68. Non solo... al contrario aggiungerei che ha fatto tanto bene perché nonostante il marcio che comunque è presente, la Chiesa Cattolica è forse la comunità che più aiuta poveri e disagiati. Basta pensare a Madre Teresa di Calcutta, i tanti missionari sparsi nel mondo e qui in Italia cosa sta facendo gente come Chiara Amirante. Gesù diceva che il buon predicatore dal cattivo si distingue dai frutti... ecco qua la differenza. I frutti di Osho sono stati suicidi, depressione, abitudini sessuali non sane, senza pensare che per i suoi loschi motivi sfruttava le persone in difficoltà per trarne suoi vantaggi personali. Io credo che chiunque elogi Osho dovrebbe prima leggersi il Vangelo e scoprirà che li troverà risposte a tutto...già da circa 2000 anni..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Andrea,

      Per prima cosa, non devi certo convincermi che Osho fosse un criminale psicopatico, narcisista drogato e bugiardo patologico.

      Secondo poi, sono d'accordo: nonostante il marcio che comunque è presente, la Chiesa Cattolica è già da circa 2000 anni che aiuta la gente... Dalle crociate, all'inquisizione; dal gemellaggio con l'Ustascia, agli abusi sessuali sui bambini...
      Milioni di persone hanno avuto la fortuna di assaporare i suoi "frutti".

      Ma non parliamo del passato...
      Andrea: tu hai figli?

      Elimina
    2. Non ho figli. Qui sta travisando però...il discorso sui frutti è riferito al profeta e non all'organizzazione o comunità che viene dietro. Gesù non ha mai dato frutti cattivi, Osho si. Molte delle porcherie successe, lui in primis le attuava. Ciò che invece è riuscita a fare di brutto la Chiesa successivamente alla risalita di Gesù in cielo, è dovuto al fatto che il male principalmente colpisce uomini di Chiesa... perché? L'obiettivo principale di Satana è quello di screditare Dio e converrà con me che colpire un uomo di Chiesa o colpire per esempio me, fa una bella differenza. Se io faccio una porcheria posso giusto influenzare la mia famiglia, se la stessa porcheria la compie un sacerdote a quanti fedeli farebbe vacillare la fede? Ovvio quindi che il male è presente da sempre nella Chiesa Cattolica e si è visto! Ma non mi sembra neanche corretto non riconoscere che ciò che fa nel mondo la Chiesa cattolica per i poveri nessuno lo fa. Vogliamo negare anche questo?? Inoltre come diceva sant'Agostino "C'è più gente in Chiesa che sta fuori dalla Chiesa, che gente che sta in Chiesa ma in realtà è fuori di essa". Difatti quanti sono i veri cristiani che si possono incontrare durante una messa? probabilmente molto pochi. Ad ogni modo il mio è il punto di vista di colui che ha avuto in dono la fede, diversamente Satana ecc sono solo parole. Comunque le consiglio di informarsi anche su cosa ha fatto di buono la Chiesa (e per Chiesa intendo in questo caso la comunità dei fedeli) ... per esempio parta da Chiara Amirante. io non le dirò altro, dovrà cercarlo lei e sa perché?? A Gesù venne chiesto di fare un miracolo in pubblico affinché i presenti credessero che fosse lui il Cristo...ma Lui rispose che non avrebbe fatto nessun miracolo perché a Lui ciò che interessava di più era aprire il cuore della gente...e se credi perché vedi non aprirai mai il tuo cuore.

      Elimina
    3. Scusa Andrea,

      Ma sei stato tu che hai tirato in ballo la chiesa, e e non si può far finta che col "tanto bene" non ci sia anche "tanto male".

      Il "fatto" che Gesù non abbia mai dato frutti cattivi, questo lo sai tu perché lo conosci senza alcuna ombra di dubbio, io non lo so.
      Per quanto mi riguarda anche le più antiche tracce di prove della sua esistenza e del suo messaggio sono un'interpretazione, per cui quello che possiamo conoscere è solo la gamma delle interpretazioni.

      L'obiettivo principale di Satana è quello di screditare Dio?
      La risalita di gesù in cielo? Come? Chi? Dove?
      Io sinceramente non so di che parli.

      Sì, è giusto riconoscere ciò che fa nel mondo la Chiesa cattolica per i poveri, così come è giusto riconoscere cosa fanno nel mondo per i poveri tante altre persone e organizzazioni che non hanno nulla a che vedere con essa, ne tanto meno con un qualsiasi messaggio di un qualsiasi profeta.
      Per fare del bene non è necessario riconoscere alcun Dio.
      Tu hai avuto il dono della fede, buon per te.
      Ti rende forse migliore di chi è stato meno fortunato e questo dono non l'ha avuto?

      Anche a me viene chiesto qualche volta di fare miracoli in pubblico, ma io non faccio nessun miracolo, e sai perché?
      Perché preferisco che la gente apra gli occhi: un miracolo continuerebbe a tenerli addormentati.

      Elimina
    4. infatti mi pare di essere stato il primo a riconoscere gli errori della Chiesa. e non provochi dicendo se io mi sento migliore... ho mai detto questo? le ho riportato parole di sant'Agostino proprio per sottolineare il fatto che è possibile abbiate tutti voi, che vi ritenete fuori dalla Chiesa, Dio nel vostro cuore più di me che sostengo di credere... prima di tutto umiltà! Le prove della sua esistenza lei non le ha perché non le vuole cercare...faccia una bella ricerca su Lew Wallace per esempio... Chiunque conferma la passata esistenza di Gesù... vangeli apocrifi, musulmani, ebrei, Osho... ovviamente poi ognuno la vede come vuole! Sul fatto che ci sia tanta gente che fa del bene pur non ritenendosi di Chiesa chi lo ha escluso? Io?

      Elimina
    5. Sì, Andrea,

      Finché si parla di un'interpretazione, sono d'accordo con te: ovviamente poi ognuno la vede come vuole...

      Elimina
  69. Aggiungo anche che anche Osho è l'esempio di ciò che le dicevo... quanta gente ha influenzato? Cosa pensava della religione cattolica, di Dio e di Gesù? Per Osho il male è la religione mentre il suo credo portava benessere e pace. Peccato che Gesù predicasse l'amore per il prossimo mentre Osho l'amore per se stessi tanto da arrivare a considerarsi dio. Allora cosa può portare più male alla società? l'altruismo di Gesù o l'egoismo di Osho?? Osho è stato semplicemente un adepto di Satana. Ed aggiungo..se tutti rispettassimo i 10 comandamenti, sulla terra fame, guerre, ecc esisterebbero?? io credo proprio di no e lei?? Ma noi abbiamo deciso di non fare questo e pertanto il male si è insinuato nella società, che siano cristiani o no, e ciò che succede nel mondo ne è la prova.

    RispondiElimina
  70. Tutti i movimenti Induisti che hanno avuto seguito ed espansione in Occidente sono oggetto di pesanti attacchi dei media.Perche'? Per il semplice fatto che sono l'unica,reale,concreta antitesi al sistema catto-capitalista cosi ansioso di allevare l'umanita' come dei bovini al pascolo.Vi da fastidio che l'essere umano occidentale non sia manipolabile e contrallabile,e quindi come da 2000 anni dipingete qualunque cosa che non sia vostra come sette streghe satana etc etc con il risultato che vi siete assicurati: la sconfitta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao anonimo ignoto,

      "Vi da fastidio che l'essere umano occidentale non sia manipolabile e controllabile..."
      Eh?

      "Da 2000 anni dipingete qualunque cosa che non sia vostra come sette streghe satana etc etc..."
      Chi? Vostra? Di chi?

      Elimina
  71. Non ho mai letto tante cazzate insieme.Che blog di merda.

    RispondiElimina
  72. Ciao smoderatorissimo,
    che divertimento leggere il tuo blog e soprattutto i commenti degli invidiosi senza curriculum. Peccato che le affermazioni non siano avallate da fonti originali e che il lettore non possa seguire l'investigazione aperta qui per suo conto. Ovviamente questo richiede tempo e precisione, però credo ne valga la pena.
    Concordo con la tua visione del soccorso spirituale/filosofico a pagamento, perpetrato da visionari pseudo/maestri che credini non sono visti i risultati, ma ovviamente il termine incriminato si riferisce ai divoratori di soccorso dottrinario ed ai commentaristi invidiosi e vendicativi.
    In attesa di nuove offese nei tuoi confronti,
    un cordiale saluto
    Sit

    RispondiElimina
  73. Beh, in realtà Osho diceva proprio che non voleva che la gente "credesse" in lui come fosse una sorta di profeta e incoraggiava le persone a trovare la propria verità personale, oltretutto si opponeva alla fede ed alla dottrina perchè non bisogna credere ciecamente in qualcosa, ma appunto sperimentare per poi giungere a conclusioni personali. questo nel suo libro "yoga: la scienza dell'anima".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, vabbè, se lo diceva lui...

      Elimina
    2. per valutare una persona dobbiamo tenere conto di cosa dice, altrimenti in base a cosa valuti?
      lui stesso ha detto che ciò che dice deve essere preso come ipotesi, non come verità, e a parte gli argomenti discutibili è stata una persona rispettabilissima e ha detto molte cose sensate e applicabili senza gettare nel cesso il raziocinio. Leggi il libro e poi ne riparliamo.
      accanendoti contro di lui stai solo denigrando millenni di filosofia orientale, faresti bene ad uscire dai tuoi schemi, altrimenti continua ad insultare chi semplicemente non la vede come te, ma è da sciocchi perchè il tuo punto di vista non ha proprio niente di superiore, e sono una persona molto razionale, credimi.

      Elimina
    3. Non appena hai detto che una persona si valuta in base a quello che dice; che Osho è stata una persona rispettabilissima e ha detto molte cose sensate e applicabili senza gettare nel cesso il raziocinio; che accanendomi contro di lui sto solo denigrando millenni di filosofia orientale, s'è capito subito che sei una persona razionale, non è me che devi convincere...

      Elimina
    4. Questo commento che senso avrebbe?

      Elimina
    5. Vuoi la versione lunga o quella breve?

      Elimina
    6. inutileche cerchi di darti un tono, la tua presunzione lascia molto a desiderare, ti consiglio di rispettare il punto di vista altrui, ti ripeto che non sei superiore a nessuno e il tuo punto di vista non è superiore a quello di chi ha una visione diametralmente opposta. il tuo è un atteggiamento immaturo.

      Elimina
    7. Sei venuto fin qui a dirmi che denigro millenni di filosofia orientale, che farei bene ad uscire dai miei schemi, che continuo ad insultare chi semplicemente non la vede come me.
      Mi dai dello sciocco, del presuntuoso, dell'immaturo...

      Sei proprio sicuro di volermi consigliare di rispettare il punto di vista altrui?

      Elimina
  74. Ciao Smoderatore.
    Arrivo qui via ocasapiens - indipezzenti.
    Letto alcuni post: complimenti! E grazie per il lavoro di ricerca e critica che ti accolli.

    Veniamo al sodo:
    ho un fratello ex-sanniasin di Osho, era in Oregon. Vero che stava con le formichine operose e non aveva accesso al Cerchio Magico, ma me la racconta molto diversa: dice che avevano una Idea (di bene, naturalmente) e lavoravano per realizzarla, che vedere Osho da vicino generava negli astanti grande gioia e commozione ... ancora oggi dopo tanti anni ne parla come di un periodo felice, nonostante il poco cibo ed il molto lavoro. Un altro sanniasin, lì anche lui in quel periodo, racconta sempre di quella volta che O. transitando in Rolls Royce lo guardò e gli sorrise ... non ho mai capito questa adorazione verso uno che a me sembrava un ciarlatano (eh, tu non c'eri, non puoi sapere ...), ma vederla manifestarsi con tanta potenza mi sconcerta(va) tanto da farmi pensare che forse ero io il cieco e sordo.
    Mi faceva -ancora mi fa- anche paura, perché mi rende evidente che i credini possono diventare pericolosi, tanto per la salute mentale loro e per quella dei loro prossimi quanto, dandosi il caso e l'occasione, fisicamente.

    La lista di link che hai fornito più sopra è molto lunga e non mi sento di scandagliarla, ne potresti puntare i due o tre che ritieni meglio documentati sulle, diciamo così, stravaganze del Guru e dei suoi ... ehm ... medium?

    Saluti.

    Hortensio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Hortensio e benvenuto.

      Vedere lo sguardo perso dei credini, con quegli occhi stralunati (starry-eyed) in presenza del loro presunto "maestro" è sempre davvero sconcertante. Il paradosso è che, al contrario, i veri ciechi e sordi forse sono proprio loro, in quanto ignari e insensibili a tutto il resto del mondo che circonda quella finta "realtà".
      Non ci sono maestri illuminati, ci sono solo individui che incarnano le fantasiose, elusive caratteristiche che il credino gli attribuisce. Non ci sono risvegliati, ci sono attori che recitano quella parte assegnategli con grande "gioia e commozione" dai loro seguacei.
      "Vedere Osho da vicino generava negli astanti grande gioia e commozione", perché vedere materializzarsi davanti ai propri occhi l'incarnazione di tale ideale provoca travolgente e irrefrenabile gioia e commozione.
      "Eh, tu non c'eri, non puoi sapere... " perché se non ci sei (in quello stato) non puoi sapere. Il credino proietta sul "maestro" il suo irremovibile, imperscrutabile ideale, e alimenta in sé quell'idea (di bene, naturalmente) fino al punto di rendersi volontariamente schiavo. Lavorare con il proprio sangue e il proprio sudore per realizzare quell'ideale è, ahimé, la sua stessa realizzazione.
      Per questo il credino diventa disposto a tutto fino ad arrivare, concordo pienamente con te, ad essere un serio pericolo per sé e per gli altri.

      Finché sussuste questo soporifero stato psicologico; fino a che opera indisturbato il tarlo spirirtuale, il racconto di chi "ci è" è sempre molto diverso.

      Riguardo ai link francamente anch'io non mi sento di riscandagliarla.
      Così, a memoria, comincerei con i post su "Oregonlive" e magari i filmati su youtube. Buon divertimento.

      Saluti ricambiati.

      Elimina

PER FAVORE NON POSTATE COME "ANONIMO", TROVATEVI UN 'NICK' (UNO SOLO) E NON FIRMATEVI COL NOME DI UN ALTRO UTENTE.

I COMMENTI CONTENENTI INFANTILI OSCENITÀ E COMMENT SPAMMING VERRANNO ELIMINATI.

LA MODERAZIONE VERRÀ ATTIVATA SOLTANTO PER EVITARE CHE I SOPRAELENCATI COMMENTI INONDINO IL BLOG.

GRAZIE